giovedì,  10 ottobre 2019

Giovani, la Regione investe in spazi e servizi: 4 milioni di euro e la YoungERcard

205 progetti, 25 nuove strutture, 100 interventi di riqualificazione. YoungER Community days a Ravenna. Mezzetti: "Rimesse al centro le politiche giovanili"

Locandine YoungERLargo ai giovani, a progetti che li vedano protagonisti, a spazi e iniziative per avvicinarli al mondo del lavoro e alla cittadinanza attiva e responsabile. “La Regione è youngER”, come recita il claim della nuova campagna di comunicazione per promuovere e far conoscere ai ragazzi le tante opportunità in Emilia-Romagna. Un bando triennale, gli “YoungER Community Days” a Ravenna, il tour di cinque ragazzi in camper, con oltre 35 tappe in Emilia-Romagna e una nuova webapp: sono numerose le iniziative messe in campo dalla Regione con questo obiettivo e legate anche alla YougERcard, la tessera regionale gratuita per giovani che qui studiano, vivono o lavorano e che ha già superato le 60 mila sottoscrizioni.

La Regione, attraverso un bando triennale (2019-2021)ha assegnato 4 milioni di euro (di cui 1,2 milioni destinati a investimenti)a servizi e iniziative promosse dagli enti locali, che vedono i giovani protagonisti. La suddivisione dei finanziamenti per provincia nella tabella allegata.

Novità di quest’anno è la creazione di un filone di finanziamento dedicato esclusivamente al sostegnodi attività innovative nel campo della multimedialità e dei nuovi linguaggi comunicativi e, in particolare, alla promozione delle web radio giovanili in Emilia-Romagna. Inoltre, il contributo regionale ha reso possibili 25 nuove aperture e un centinaio di interventi di ristrutturazione e adeguamento degli spazi, oltre all’acquisto di nuove attrezzature tecnologiche e nuovi arredi per i locali che ospitano coworking, sale prova, fablab, incubatori d’idee innovative, redazioni di webradio, skatepark, laboratori multimediali.

Il bando triennale, realizzato per la prima volta, è in grado di offrire maggiore stabilità alle politiche locali e consente di realizzare azioni strutturali e di lungo respiro. E’ un passaggio significativo che si aggiunge al considerevole incremento delle risorse, triplicate da inizio legislatura.

Il bando

Per quanto riguarda il finanziamento complessivo di circa 2 milioni e 815 mila euro di spesa corrente, verranno erogati 840 mila euro nel 2019, 990 mila nel 2020 e circa 985 mila euro nel 2021. Queste risorse sono destinate a progetti legati ai centri di aggregazione giovanile, al finanziamento dei servizi di informazione, comunicazione e orientamento al lavoro, alla promozione della creatività e protagonismo giovanile, in particolar modo collegate alla YoungERcard. Lo scopo del contributo regionale è di rafforzare gli Informagiovani e gli altri spazi che offrono servizi ai giovani, garantirne una presenza omogenea nel territorio regionale, contribuire ad azioni per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro (attività di consulenza, orientamento, valorizzazione delle capacità professionali, assistenza nell'avvio di impresa).
Mentre nel campo della multimedialità e dei nuovi linguaggi, i finanziamenti vanno in particolare alle reti di web radio, attraverso l’organizzazione di festival, iniziative e rassegne che vedano il coinvolgimento diretto dei giovani, tenendo conto che le web radio offrono ai ragazzi anche numerose opportunità formative e permettono - con la realizzazione di format, inchieste, trasmissioni e approfondimenti - di acquisire competenze utili per il mercato del lavoro.  Tra i progetti anche quelli a favore della creatività e lo sviluppo di reti di giovani artisti.

Gli spazi

Camper YoungERCon il contributo di 1,2 milioni di euro per progetti di investimento per lo sviluppo e la qualificazione di spazi che prevede l’acquisto di dotazioni tecnologiche, piccoli interventi di manutenzione straordinaria, adeguamenti normativi, il miglioramento delle strutture sul piano della funzionalità logistica e organizzativa, l’apertura o la ristrutturazione dei locali, sono stati  finanziati interventi che interesseranno complessivamente un centinaio di spazi (Informagiovani, sale prova, coworking, fablab e centri di aggregazione polifunzionali). Grazie al contributo regionale sono previste 25 nuove aperture di spazi rivolti ai giovani.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/10 15:32:52 GMT+2 ultima modifica 2019-10-10T15:50:51+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina