venerdì,  25 ottobre 2019

Dottori in Motor Valley: ecco i primi laureati di Muner, l'università dell'automotive dell'Emilia-Romagna

Voluta dalla Regione, dal 2017 ha sviluppato un raccordo fra università, enti di ricerca e le case motoristiche più importanti al mondo

Muner, Primi 25 laureati - 24/10/2019 - 2Muner, la Motorvehicle University of Emilia-Romagna, ha i suoi primi laureati. Sono dieci gli studenti dell’indirizzo Advanced Automotive Electronic Engineering e quindici i ragazzi che hanno frequentato Advanced Automotive Engineering ad aver compiuto brillantemente il percorso accademico dei due anni di laurea magistrale.

La proclamazione si è tenuta al Museo “Enzo Ferrari” di Modena ed è stata svolta dai rappresentanti di ogni ateneo coinvolto: il rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Angelo Andrisano, il prorettore dell'Università di Bologna, Enrico Sangiorgi, il delegato dell'Università di Ferrara, Giorgio Dalpiaz, e il delegato dell'Università di Parma, Gianni Nicoletto. Presenti anche il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, l’assessore regionale all’Università, Ricerca e Lavoro, Patrizio Bianchi e il presidente di Muner, Andrea Pontremoli, intervenuti alla cerimonia per salutare i neoingegneri, molti dei quali laureati con il massimo dei voti. Oltre ai Rettori ed alle autorità istituzionali erano presenti rappresentati di tutte le aziende consociate: Automobili Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, Haas F1, HPE COXA, Magneti Marelli, Maserati, Pagani e Toro Rosso.
Brillanti e "veloci" i primi laureati Muner: hanno terminato il percorso biennale nei tempi previsti e ottenuto voti superiori ai 106 su 110, con ben cinque 110 e diciassette 110 e lode. Giovani promesse dell’ingegneria del veicolo, per la maggior parte già inseriti da mesi nel mondo del lavoro grazie ai tirocini svolti presso le aziende consociate di Muner.

Il progetto Muner
Giovani talenti italiani e di tutto il mondo con la passione per l’innovazione delle due e quattro ruote chiamati dai principali brand internazionali dell'Automotive a sviluppare il futuro del settore, attraverso due lauree magistrali in un hub per la formazione d’eccellenza. Questo è MUNER, Motorvehicle University of Emilia-Romagna. Un progetto, unico nel panorama italiano e straniero, fortemente voluto dalla Regione Emilia-Romagna, che dal 2017 ha sviluppato un raccordo sinergico tra università, enti di ricerca e industria e sostenuto finanziariamente l’Associazione Motorvehicle University of Emilia-Romagna.
L’Associazione coinvolge gli atenei sinonimo di alta formazione - Università di Bologna, Università di Ferrara, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma - e le case motoristiche che rappresentano l’eccellenza del Made in Italy nel mondo e che affondano le radici storiche nel territorio: Automobili Lamborghini, Dallara, Ducati, Ferrari, Haas, HPE COXA, Magneti Marelli, Maserati, Pagani e Toro Rosso.
Sono 278 gli studenti iscritti ai diversi percorsi e annualità di MUNER dalla sua creazione nel 2017.
L’obiettivo di MUNER è attrarre nella regione i migliori studenti universitari formando e inserendo nel mondo del lavoro gli ingegneri di domani, i professionisti che progetteranno veicoli stradali e da competizione, i sistemi di propulsione sostenibili e i sottosistemi per le funzionalità intelligenti e gli impianti di produzione all’insegna dell’Industria 4.0.
Se i primi 25 ragazzi laureati sono italiani,è in netto aumento il numero di studenti internazionali ammessi ai corsi di laurea, che vengono da tutto il mondo: Canada, India, Colombia, Turchia, Guatemala, Indonesia, Cina, e da Polonia, Spagna, Portogallo, Paesi Bassi, Romania, Ungheria, Croazia, Grecia, Germania e Belgio.


Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/25 18:52:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-25T18:59:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina