mercoledì,  9 ottobre 2019

Cinema e audiovisivo, la Regione continua a investire: 900mila euro per sostenere le produzioni nazionali

Due serie televisive, 7 documentari e 3 film. Mezzetti: "Crescita culturale, imprenditoriale e professionale del settore, e valorizzazione del territorio"

foto di Andrea Samaritani, Meridiana immaginiLa Regione Emilia-Romagna continua ad investire nel cinema e nell’audiovisivo a sostegno delle produzioni nazionali ed internazionali. E’ stata approvata la seconda tranche del bando che assegna contributi per 889mila euro a 12 progetti nazionali, ritenuti ammissibili, su un totale di 23 presentati. 

L’ammontare per questa seconda chiamata è diviso nelle annualità 2019 (678mila euro) e 2020 (211mila euro), sulla base dei progetti produttivi.

I progetti, ammessi al contributo del Fondo per l’Audiovisivo regionale provengono tutti dall’Italia in particolare da Roma, Bologna, Parma, Trento, Brescia. Si tratta di 2 serie televisive, 7 documentari e 3 lungometraggi, che saranno girati in buona parte nel territorio emiliano-romagnolo. Da rilevare la prima collaborazione istituzionale del colosso Netflix con un Fondo regionale, grazie alla buona collaborazione tra la Film Commission e i produttori di Cattleya.

Nel 2019 la Regione ha assegnato complessivamente oltre 2 milioni e 100mila euro, la metà dei fondi destinati al settore, a chi ha scelto l’Emilia-Romagna come location e come luogo per costruire un progetto cinematografico e audiovisivo. A questi fondi si aggiungeranno altre risorse per il completamento dei progetti nel 2020.

L’esito della dell’istruttoria sul sito: https://cinema.emiliaromagnacreativa.it .

In allegato, i progetti finanziati e foto Summertime

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/09 18:27:27 GMT+2 ultima modifica 2019-10-09T18:27:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina