domenica,  10 novembre 2019

Via ai lavori della Tangenziale sud di Formigine (Mo), sarà pronta entro il 2020

L'opera, finanziata con 5,5 milioni di euro del Fondo di sviluppo e coesione, collegherà via Prampolini alla Modena-Fiorano

Avvio cantiere Via Prampolini Formigine - 2 - 10/11/19Partiti i lavori per la realizzazione della strada di collegamento fra via Prampolini e la SS724 Modena - Fiorano. L'opera - finanziata con circa 5,5 milioni di euro del Fondo di sviluppo e coesione su programmazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna - una volta completata garantirà un collegamento diretto fra la viabilità principale e la zona industriale di Formigine, e più in generale con le zone industriali di Maranello e Fiorano, salvaguardando il centro abitato dal traffico pesante.

Oggi il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha visitato i nuovi cantieri insieme al sindaco di Formigine, Maria Costi, al sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e a rappresentanti del mondo imprenditoriale.

“Con l’apertura di questo cantiere- ha sottolineato il presidente Bonaccini - si dà il via alla realizzazione di un intervento importante, che entro il 2020 consegnerà al territorio una strada di collegamento fondamentale per Formigine e per l’intero distretto industriale di Maranello e Fiorano. E’ un’opera essenziale - ha proseguito il presidente- e d’intesa col territorio l’abbiamo inserita fra quelle finanziate con il Fondo per lo sviluppo e la coesione. Interventi come questo contribuiscono a qualificare ancora di più il nostro territorio, aumentano la competitività delle imprese e migliorano la vita delle persone riducendo traffico e inquinamento nei centri abitati. Per questo- ha chiuso- stiamo sbloccando opere ferme da troppo tempo, insieme alle istituzioni locali e alle parti sociali”.

“Quest’opera è attesa da decenni dai cittadini formiginesi, che desideravano con forza lo spostamento del traffico pesante dal centro città - ha affermato il sindaco Costi - ma anche dalle aziende del comparto produttivo a sud di Formigine, che così potranno risparmiare tempo (e diminuire le emissioni) tagliando il percorso per arrivare sulla viabilità a scorrimento veloce di circa 10 chilometri. Sottopasso ferroviario, trincee, barriere acustiche, rotonda e pista ciclabile rappresentano tutti elementi innovativi che miglioreranno l’assetto viabilistico di Formigine in direzione di una mobilità più sostenibile e integrata”.

Il progetto si armonizzerà con l’ambiente prevedendo il secondo sottopasso ferroviario per eliminare l’interferenza con la ferrovia Modena-Sassuolo, inoltre sono previste opere di mitigazione ambientale, abbattimento dell’inquinamento acustico, piantumazione di nuovi alberi e una pista ciclabile affiancata dalla nuova rotonda. La fine dei lavori è prevista per il 2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/10 13:58:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-20T10:29:09+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina