Il punto su servizi socio-sanitari e infrastrutture nell'Appennino ravennate

Tra le priorità dell’azione regionale nell'Appennino ravennate c'è il potenziamento della rete dei servizi pubblici - dalla sanità alla diffusione della banda ultra larga, passando per gli investimenti per migliorare la viabilità e la sicurezza del territorio - per rendere più attrattive le aree di montagna.

Per quanto riguarda i servizi socio-sanitari, a Brisighella sono in dirittura d’arrivo i lavori per la realizzazione di un Ospedale di comunità, il quarto in Romagna, frutto di un investimento di 700 mila euro, di cui 500 mila erogati dalla Regione attraverso i fondi del Psr e i restanti 200 mila messi a disposizione dall’Ausl Romagna.

Il sostegno della Regione allo sviluppo delle zone appenniniche passa anche dall’infrastrutturazione – materiale e immateriale – del territorio. In particolare, nell’ambito del Piano regionale per la diffusione della banda ultra larga sono stati avviati da Lepida i lavori per la realizzazione delle dorsali in fibra ottica Brisighella e Casola Valsenio. Nella seconda metà dell’anno l’intervento si estenderà anche a Riolo Terme.

Per quanto riguarda la viabilità, per gli interventi di manutenzione straordinaria delle strade comunali di montagna la Regione ha destinato circa 220 mila euro all’Unione dei Comuni della Romagna Faentina, di cui fanno parte appunto Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme. I lavori programmati dovrebbero concludersi entro l’anno.

La Regione, attraverso il programma triennale di intervento sulla viabilità di interesse regionale, ha finanziato due interventi di messa in sicurezza dell’ex Strada statale 306 Casolana Riolese, per un totale di oltre 4,6 milioni di euro, di cui uno è già concluso.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/17 17:00:07 GMT+2 ultima modifica 2019-06-17T17:00:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina