giovedì,  22 novembre 2018

Sanità, ok in Conferenza Regioni: 24 milioni per l'Emilia-Romagna. Altre 201 borse di studio per la specializzazione di giovani medici

Ripartiti 300 milioni, già previsti per il 2018. Bonaccini-Venturi: "Risorse importanti, ma sulla manovra 2019 ancora non ci siamo"

medico base medicina generaleVia libera dalla Conferenza delle Regioni alla ripartizione, per il 2018, di oltre 300 milioni di euro per la sanità: quasi 24 milioni (23.700.000), circa l’8% dell’ammontare complessivo, vanno all’Emilia-Romagna.

Fondi che riguardano diversi ambiti, tra i quali la sanità penitenziaria e il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, ma destinati anche a finanziarie borse di studio aggiuntive per la specializzazione dei medici di medicina generale: per l’Emilia-Romagna, nel triennio 2018/2021, saranno 201 in più.

In Emilia-Romagna, infatti, quest’anno sono raddoppiati i contratti di formazione per i medici specializzandi finanziati interamente con risorse regionali: sono passati dai 52 del 2017 ai 100 del 2018, il numero più alto in Italia.

La ripartizione delle risorse

Questa la ripartizione delle risorse assegnate all’Emilia-Romagna, e stabilita a livello nazionale in sede di Conferenza delle Regioni e Conferenza Unificata:

Fondo sanità penitenziaria: 10 milioni 445mila euro
Fondo di superamento degli Ospedali giudiziari: 4 milioni 64mila
Fondo per l’esclusività di rapporto del personale dirigente: 2 milioni 863mila
Fondo sanitario assistenza stranieri non in regola: 2 milioni 854mila
Fondo aggiuntivo borse di studio medicina generale: 3 milioni 338mila per il triennio 2018/2021
Fondo risorse aggiornamento tariffe assistenza termale: 148 mila 500 euro.  

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/22 18:22:43 GMT+1 ultima modifica 2018-11-22T18:22:43+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina