Sezioni

Le tappe del circuito dei Castelli del Ducato

Il tour è iniziato con la visita alla storica azienda Faled Distillerie nata nel 1945 a Roccabianca (Pr) dall’impegno del cavalier Mario Scaltriti, scomparso all’età di 90 anni, la cui opera è portata avanti oggi dai figli. La fine degli anni '60 fu un momento di svolta per l'avventura imprenditoriale di Scaltriti. Fu in quel periodo che compì la scelta di acquistare il Castello di Roccabianca, simbolo stesso di quel paese, che tanto amava e che sarebbe diventata anche il simbolo dell'azienda. La comprò perché le cantine del maniero erano l'ambiente ideale per l'invecchiamento dei distillati, ma soprattutto perché voleva lasciare un segno nella storia della sua terra, prendendo in mano quella costruzione gloriosa che stava andando in rovina e riportandola allo splendore. Mario Scaltriti ha amato immensamente il Castello in pieno appoggio e sostegno al Circuito dei Castelli del Ducato.

Dopo la visita al Castello di Roccabianca, il passaggio davanti alla Rocca dei Rossi di San Secondo Parmense (Pr), accolti dal sindaco Antonio Dodi e dall’assessore alla Cultura e al Turismo, Ketty Pellegrini, e a seguire la visita al Borgo Medioevale di Vigoleno (Pc) con salita al Mastio, insieme al sindaco Giuseppe Sidoli e alla responsabile Turismo Lisa Massari, poi la visita al borgo di Castell'Arquato, sempre nel piacentino, con visita al borgo e salita alla Torre della Rocca Viscontea, presente il sindaco Ivano Rocchetta. Alle 18 a Castell’Arquato è previsto un incontro con il console generale e direttore del centro di promozione argentina di Milano, Cristian Dellepiane Rawson. Verrà infatti inaugurata la targa in ricordo all’opera di Luigi Illica, cittadino illustre di Castell’Arquato, in Argentina. Il legame di Castell’Arquato con il Paese sudamericano è molto forte tanto che il Consolato della Repubblica argentina a Milano donerà al Museo Illica la bandiera argentina. Illica fu librettista dell’opera “Aurora” di Hector Panizza di cui l’aria “Alta pel ciel” divenne inno alla bandiera nazionale. E a Castell’Arquato ci sarà anche Natalia Maramotti, presidente di Destinazione Emilia.

Tappa finale, per oggi, alla tenuta agricola Il Rivalazzo di Noceto (Pr), di proprietà della Famiglia Buccellati Maggi-Kettmeir, esempio di ospitalità ai turisti a corollario della rete dei Castelli del Ducato. Il Rivalazzo di Noceto è una tenuta agricola dall’Ottocento: circondata da prati stabili, zone di biodiversità, humus perfetto per il Parmigiano Reggiano, è meta di sosta ad aprile, maggio e in estate e autunno soprattutto per turisti tedeschi, olandesi, svizzeri, francesi ma si rilevano anche statunitensi e brasiliani.

DOMANI, 1^ AGOSTO, sono previste le visite al Castello di Montechiarugolo (PR) ospiti della Famiglia Marchi, al Castello di Varano De' Melegari (PR) di proprietà pubblica, accolti dai gestori del maniero, e a seguire all’azienda Dallara e all’Autodromo Poletti di Varano De’ Melegari, sempre nell’appennino parmense, accolti dal CEO Andrea Pontremoli con il suo team.  Gran finale del tour a Sissa (Pr) nel Comune di Sissa-Trecasali con visita ai restauri del Torrione e della Rocca dei Terzi – insieme al sindaco Nicola Bernardi e all’assessore Igino Zanichelli - e, nell’ambito di Musica in Castello, a Trecasali, il concerto tributo a Fabrizio De' Andrè - Mille Anni Ancora, official tribute band con gli storici musicisti di De Andrè.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/07/31 13:52:00 GMT+2 ultima modifica 2018-08-02T10:49:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?