Sezioni

Mediazione e conciliazione

L'Accordo conciliativo

Il raggiungimento e la redazione dell'accordo conciliativo si hanno

  • mediante adesione alla proposta formulata dal mediatore, oppure
  • mediate soluzione concorde che le parti sono riuscite a formulare spontaneamente.

L'accordo conciliativo ha efficacia negoziale e può consistere in una transazione, in un negozio di accertamento, può incorporare rinunce e previsioni pro futuro.

Può anche prevedere il pagamento di una somma di denaro nel caso di violazione o inosservanza degli obblighi stabiliti, o nel caso di ritardo nel loro adempimento.

Trascrizione in pubblici registri

Se l'accordo ha ad oggetto uno degli atti per i quali la legge stabilisce la trascrizione nei pubblici registri, prevista dall'art. 2643 c.c., la sottoscrizione del processo verbale deve essere autenticata da un pubblico ufficiale autorizzato.

Efficiacia esecutiva

Il verbale di accordo costituisce titolo per l'iscrizione di ipoteca giudiziale, nonchè titolo per l'espropriazione forzata e per le esecuzioni in forma specifica a seguito dell'omologazione giudiziale.

Omologazione giudiziale

Competente all'omologazione è

  • il tribunale nel cui circondario ha sede l'organismo;
  • il tribunale nel cui circondario l'accordi deve avere esecuzione nel caso di controversie transfrontaliere.

L'omologazione è concessa dal Presidente del Tribunale con decreto verificata la regolarità formale e la non contrarietà all'ordine pubblico e a norme imperative.,

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/05/14 15:27:46 GMT+2 ultima modifica 2013-05-14T17:27:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?