Mediazione e conciliazione

Il procedimento

Il procedimento di mediazione è disciplinato essenzialmente dal Regolamento adottato dal singolo organismo di mediazione e dalle norme previste dal D.Lgs. 28/2010. Alcuni settori particolari come il turismo, il consumo etc. seguono invece particolari procedure.

Devono comunque in ogni caso essere garantite la riservatezza della procedura, l'imparzialità del mediatore, che è tenuto a sottoscrivere una dichiarazione di imparzialità prima dell'inizio del procedimento, nonchè l'accesso agli atti depositati da ciascuna parte nel corso della procedura.

Fasi comuni a tutti i casi di mediazione che ne garantiscono il buon funzionamento sono:

La preparazione
E' una  fase essenziale per il buon esito della mediazione. Il mediatore incontra tutti i soggetti interessati e raccoglie informazioni sulla controversia.

La sessione congiunta iniziale

Il mediatore invita le parti in lite ad un incontro congiunto nel quale illustra in primo luogo come si svolgerà la mediazione. Tutti i partecipanti sono invitati ad esporre il loro punto di vista. Se le parti sono accompagnate dai rispetti avvocati, questi ultimi espongono le loro relazioni introduttive.

E' bene ricordare che le parti possono ritirarsi dalla mediazione in qualsiasi momento.

Le sessioni private

Il mediatore raccoglie separatamente informazioni confidenziali da ciascuna parte il lite e cerca di individuare gli ostacoli all'accordo. E' possibile che si rendano necessari più incontri. In questa fase vengono ricercati gli ostacoli non giuridici all'accordo e si cerca di raffrontare il valore dell'accordo con i costi e i rischi della lite.

La sessione congiunta successiva

Il mediatore incontra nuovamente le parti insieme. Ogni singolo aspetto della controversia viene chiarito e le parti vengono incoraggiate a ricercare delle soluzioni "creative"

La chiusura della mediazione

Se è stato raggiunto un accordo il mediatore riepilooga i termini e li mette per iscritto. E' possibile anche che le parti chiedano al mediatore di fare loro una proposta. Nell'accordo possono essere inserite clausole riguardanti la risoluzione di controversie successive.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/05/14 15:30:00 GMT+2 ultima modifica 2013-08-28T12:52:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina