Lavorare in Regione

Competenze tecnico-professionali

I candidati dovranno dimostrare di conoscere ed essere in grado di applicare i principi e i contenuti tecnico professionali delle attività lavorative della presente famiglia professionale:

  • La L.R. n. 15/1997 recante “Norme per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di agricoltura”
  • La L.R. n. 13/2015 recante “Riforma del sistema di governo regionale e locale e disposizioni su Città Metropolitana di Bologna, Province, Comuni e loro Unioni” (Capo III “Agricoltura, protezione della fauna selvatica, esercizio dell’attività venatoria, tutela della fauna ittica ed esercizio della pesca nelle acque interne, pesca marittima e maricoltura”)
  • La L.R. n. 21/2001 recante “Istituzione dell'Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura (AGREA)
  • La programmazione dello sviluppo rurale: inquadramento generale, il Regolamento (UE) n. 1305/2013 e i regolamenti attuativi, il Programma di Sviluppo Rurale dell’Emilia – Romagna
  • Il sistema integrato di gestione e controllo e la condizionalità: inquadramento generale del Regolamento (UE) n. 809/2014
  • Le organizzazioni comuni di mercato: inquadramento generale, il Regolamento (UE) n. 1308/2013, la strutturazione delle OCM e le politiche regolative e contributive
  • I pagamenti diretti: inquadramento generale del Regolamento (UE) n. 1307/2013
  • La programmazione del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP): inquadramento generale, il Regolamento (UE) n. 508/2014, il Programma Operativo FEAMP Italia 2014-2020
  • La programmazione e la gestione faunistica venatoria, l’indennizzo dei danni da fauna e l’esercizio dell’attività venatoria: L. n. 157/1992, L.R. n. 8/1994 e contenuti generali del Piano faunistico venatorio regionale
  • La programmazione e l’esercizio dell’attività di pesca: L.R. n. 11/2012 e contenuti generali del Programma ittico
  • Gli interventi previsti dal Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102
  • L’imprenditore agricolo e la multifunzionalità delle imprese agricole: nozione di imprenditore agricolo e di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP), agriturismo e fattorie didattiche e disciplina attuativa (L.R. n. 4/2009)
  • Le tutele di origine e geografiche (DOP-IGP) le produzioni biologiche e di qualità: Regolamento (UE) n. 1151/2012, Regolamento (UE) n. 848/2018, L.R. n. 28/1999
  • Gli orientamenti comunitari in materia di Aiuti di Stato nel settore agricolo e forestale, i Regolamenti “de minimis” e di esenzione nel settore agricolo

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/25 17:40:21 GMT+2 ultima modifica 2019-07-25T17:40:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina