Educazione alla sostenibilità

L’educazione sull’albero

La rete educazione alla sostenibilità a sostegno della campagna regionale per la messa a dimora di 4,5 milioni di alberi. A Bobbio (PC) il 26 settembre il lancio.

"Le piante non hanno un cervello ma rubano l'energia al sole, il carbonio all'aria, i sali alla terra e vivono senza scannarsi a vicenda come noi"  Primo Levi (Il sistema periodico, 1975)

Si inaugura a Bobbio con importanti eventi il 26 settembre la campagna regionale per la messa a dimora di 4,5 milioni di alberi, nel chiostro dell’Abbazia di San Colombano. Arpae e la Rete dei Ceas sul territorio sono impegnati a supportarla con proprie azioni educative, comunicative e partecipative.

L'educazione alla sostenibilità coniuga la scienza con l'immaginazione e la consapevolezza, sviluppando una visione integrata dei sistemi viventi e del pianeta e l'empatia necessaria a una loro evoluzione dinamica. Non casualmente le principali problematiche e temi ambientali, sociali, economici trovano nel Programma INFEAS una elaborazione e azione in chiave educativa a supporto delle principali strategie di sostenibilità.

bobbio.jpegTra le azioni previste dal Programma INFEAS 2020/2022 le seguenti in particolare consentiranno di interpretare, contestualizzare, sensibilizzare, fare esperienza, attivarsi con azioni concrete e positive coerenti con la campagna per la messa a dimora di 4,5 milioni di alberi. 

Tra le azioni in corso e previste:

  • Crisi climatica e resilienza urbana: evidenzierà il ruolo delle infrastrutture verdi nell’adattamento climatico e nella creazione di ambienti urbani sicuri, vivibili, accessibili, inclusivi, a partire dagli spazi pubblici per assicurare a tutti l’accesso ed una adeguata fruizione dei beni comuni.
  • Gestione sostenibile delle risorse: mostrerà l’importanza del patrimonio forestale per la lotta al dissesto, l’aumento della biodiversità degli ecosistemi, l’incremento dei servizi ecosistemici.
  • La scuola in natura: promuove un nuovo modello di scuola che riconosce le potenzialità relazionali, educative e di apprendimento dello ‘stare all’aperto’ negli spazi verdi scolastici e nei parchi cittadini, nelle aree protette e nei diversi ambienti e territori della regione.  
  • La festa dell’albero. Nel mese di novembre di ogni anno molti Ceas promuoveranno nel proprio territorio la festa dell’albero. Tra queste il 21 novembre a Bologna organizzata dalla Fondazione Villa Ghigi. 

PER APPROFONDIRE:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/14 12:16:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-14T12:31:40+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina