Educazione alla sostenibilità

Unisciti a OGP Local entro il 17 luglio, 50 posizioni disponibili

Partecipa al programma internazionale che promuove trasparenza, responsabilità e partecipazione pubblica nelle amministrazioni locali

Dalla sua fondazione nel 2011, l’Open Government Partnership (OGP) lavora con la società civile per determinare le aree prioritarie di politica pubblica. Tra gli attuali temi ci sono l'accesso alla giustizia, la lotta alla corruzione, la protezione dello spazio civico e delle risorse naturali, la fornitura di servizi pubblici, il diritto all'informazione e la diffusione di nuove tecnologie a sostegno dell’innovazione.

Anche il programma OGP Local  vuole sostenere i principi di trasparenza, responsabilità, partecipazione, integrazione e inclusione nelle amministrazioni locali. Fino al 17 luglio 2020 saranno aperte 50 posizioni per accogliere le candidature di amministrazioni locali o regionali da tutto il mondo che vogliano aderire al programma

Per inviare la manifestazione di interesse ogni governo locale o regionale interessato a partecipare deve presentare la sua richiesta e in parallelo un’analoga richiesta deve essere presentata da un’organizzazione della società civile. Quindi si dovranno consolidare delle alleanze tra amministratori locali e realtà civili del territorio (associazioni, camere di commercio, università, comitati di cittadini, ecc) per condividere una visione su come trasformare il governo locale e le relazioni con la cittadinanza alla luce dei principi dell’Open Government e trovare un percorso possibile di proposte concrete da candidare nel programma OGP Local.

Ma non finisce qui! Indipendentemente dal successo della candidatura, ogni governo locale potrà partecipare ad attività di conoscenza e apprendimento, a discussioni online e attività generali di OGP Local. Inoltre sia la Support Unit di OGP che il Team OGP nazionale presso il Dipartimento della funzione pubblica avvieranno attività di tutoraggio e formazione per supportare i nuovi membri e anche colloqui con i richiedenti non ammessi per esplorare come le loro proposte si possano inserire nel Piano d’azione nazionale che vedrà la luce nel prossimo anno.

Per approfondimenti:

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/23 16:59:25 GMT+2 ultima modifica 2020-06-23T16:59:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina