Educazione alla sostenibilità

Campagna plastic free: Albinea si regala le borracce in allumino

La cittadina reggiana aderisce alla campagna di riduzione della plastica inquinante distribuendo agli studenti la borraccia in alluminio

Non è la prima volta e non sarà neanche l’ultima che il consumismo, inteso come fenomeno economico-sociale tipico della società industrializzata, rilancia sul mercato una moda o un oggetto già scoperto e utilizzato fin dallo scorso millennio.

È il caso delle borracce, in origine costruite in legno, che all’inizio del 1900 sono state realizzate in allumino per permettere ai soldati di avere con sé, al fronte, un contenitore personalizzato di acqua.

In questi ultimi anni le borracce in allumino sono state riscoperte e col tempo sono diventate un vero ‘must’ dei giorni nostri, assumendo un ruolo fondamentale nella lotta all’inquinamento. Infatti, il loro utilizzo abbassa notevolmente lo spreco di bottigliette di plastica.

Il Comune di Albinea contribuisce alla campagna di riduzione della plastica con un’iniziativa dal forte significato ambientalista: all’inizio del prossimo anno scolastico - scrive il Comune -  verrà consegnata, a oltre 700 alunni che frequentano le scuole elementari e medie di Albinea e Borzano, una borraccia in alluminio dotata di moschettone.

L’obiettivo è quello di eliminare le bottigliette in PET e far sì che i bambini e i ragazzi imparino a riutilizzare il nuovo contenitore. Sopra ogni borraccia comparirà la scritta “Beviamo senza plastica”.

L’iniziativa di Albinea non è certamente isolata, la stessa amministrazione albinetana aveva già installato due distributori di acqua pubblica sul territorio e sin dal 2013 la Regione Emilia-Romagna scese in campo, nell’ambito della campagna Consumabile, omaggiando il personale con la borraccia e dotando le proprie sedi di erogatori di acqua. Più recentemente la linea 'plastic free' è stata rilanciata dal Governatore della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che si pone l'obiettivo di diventare la “prima regione plastic free d'Italia”.

Un messaggio forte arriva anche dal Ministero dell’Ambiente con lo scopo di ridurre l'uso della plastica monouso. Lo scorso ottobre, ai dipendenti sono state distribuite le borracce in alluminio e nelle sedi sono stati installati gli erogatori di acqua naturale o frizzante.

In Italia le iniziative di questo tipo sono in aumento, ne sono testimoni i primi istituti scolastici di Agrigento e Favara, più recente quella dell’Università Roma3 con la distribuzione di 36 mila borracce e si muove in questo senso anche l’ateneo catanese (2500 borracce al personale dell’ateneo e 9mila borracce alle matricole) e poi l’Università anconetana con il progetto "Less plastic, more future" (5000 borracce anti spreco distribuite agli studenti). L’antica Università di Bologna nel 2018 ha avviato il progetto Plastop (borracce a studenti e personale).

Nei giorni nostri registriamo la distribuzione di borracce in allumino nel Comune di Fiorano Modenese con ‘Porta la tua borraccia’ (1400 borracce distribuite agli studenti), nel Comune di Rimini (900 borracce nelle scuole) nell’Università di Parma e nel Comune di San Lazzaro di Savena. Queste iniziative confermano l'impegno sui temi ambientali delle istituzioni presenti nel territorio regionale, in linea con le politiche di educazione alla sostenibilità adottate dalla Regione Emilia-Romagna fin dagli anni 90

In tutti i casi il messaggio è chiaro: liberiamo il mondo dalla plastica.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/05 15:09:16 GMT+1 ultima modifica 2019-07-05T15:09:16+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina