Educazione alla sostenibilità

Educhiamoci alla sostenibilità – metodi e storie

Il convegno per educatori è un evento del Festival Educazione alla Sostenibilità, un’iniziativa che nasce nel 2017 con l’obiettivo di aumentare la conoscenza e la consapevolezza degli impatti positivi dell’Agenda 2030 sulle nostre vite
  • Quando il 12/04/2019 dalle 09:30 alle 18:00
  • Dove Roma
  • Contatti
  • Partecipanti Incontro per educatori
  • Sito web Visita il sito
  • Aggiungi l'evento al calendario iCal

12 Aprile 2019 – Incontro per educatori

“Educhiamoci alla Sostenibilità – Metodi e storie” ore 9.30 -18.00

Dove: presso l'Università degli studi Link Campus University, ingresso 1 Via del Casale di San Pio V, 44; oppure Ingresso 2 Via Gregorio VII, 601 00165 Roma

L'educazione è un diritto umano fondamentale ed indispensabile per costruire pace e dare avvio allo sviluppo sostenibile. E’ una spinta gentile all’agire individuale e collettivo, atto alla realizzazione degli Obiettivi dell’Agenda 20301 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, sottoscritto da 193 Paesi il 25 settembre del 2015. Gli Obiettivi fissano limiti ambientali e soglie critiche per l’uso delle risorse naturali, riconoscono come la lotta alla povertà e alle disuguaglianze debba procedere di pari passo con una revisione degli stili di vita, dei modi di abitare e costruire le città, dei modelli di produzione. E’ quindi evidente che per realizzare questo cambiamento abbiamo bisogno di nuove capacità, nuovi valori e nuovi comportamenti che conducano a società più sostenibili.

Per questo occorre dare risposte educative nuove.

Le istituzioni educative, dalla scuola dell’infanzia all’istruzione universitaria e il mondo dell’educazione non-formale e informale, si confrontano sempre più spesso con i problemi dello sviluppo sostenibile e promuovono la condivisione di esperienze, pratiche e metodi per sfruttare la grande creatività che le nuove prospettive hanno aperto.
Il convegno analizza casi di innovazione e sperimentazione di educazione alla sostenibilità, sviluppate su base nazionale ed internazionale che mirano a:

1. sviluppare competenze che permettano agli individui di riflettere olisticamente sulle conseguenze delle loro azioni, prendendo dunque in
considerazione il loro attuale e futuro impatto sociale, culturale, economico e ambientale, da una prospettiva sia locale, sia globale.

2. favorire l’agire in situazioni complesse e dinamiche, pensando in maniera sistemica per la ricerca di nuove e creative soluzioni;

3. favorire la partecipazione ai processi sociopolitici indirizzando le proprie società verso lo sviluppo sostenibile.

L’educazione alla sostenibilità è uno dei motori principali per i processi territoriali di sostenibilità: il convegno ospiterà gli Stati Generali dell’Ambiente dei Giovani, un’iniziativa di dialogo e partecipazione attiva degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. I ragazzi costruiranno un appello per il futuro Parlamento Europeo sui cambiamenti climatici. I risultati saranno presentati al Villaggio perla Terra il 29 Aprile 2019 www.villaggioperlaterra.it. Gli Stati Generali sono uno strumento per promuovere la partecipazione attiva e un più forte coinvolgimento dei ragazzi, delle loro comunità di riferimento e della politica nelle grandi sfide del futuro definite dall’Agenda 2030.

Il convegno è un evento del Festival Educazione alla Sostenibilità, un’iniziativa che nasce nel 2017 con l’obiettivo di aumentare la conoscenza e la consapevolezza degli impatti positivi dell’Agenda 2030 sulle nostre vite:
- favorendo il coinvolgimento attivo del mondo dell’educazione formale, informale e non formale
- evidenziando l’interdipendenza sistemica di problemi e soluzioni
- creando appuntamenti ed eventi che affiancano sensibilità ed esperienze differenti
- promuovendo approcci di pensiero che conducano a nuovi stili di vita rispettosi dell'ambiente e di tutte le popolazioni del mondo, dei diritti umani, dell'uguaglianza tra i popoli e le persone, una cultura di pace e di non violenza, la cittadinanza globale e la valorizzazione della diversità culturale, l'innovazione sostenibile e la lotta alla povertà.

Il Festival promuove attraverso i suoi eventi una nuova narrativa basata sul dialogo, sulla cooperazione e condivisione di soluzioni.

Promosso da Earth Day Italia, in collaborazione con: MIUR, MATTM, Movimento dei Focolari, Scholas Occurrentes, Link Campus University, Alta Scuola per l’Ambiente, Università Cattolica del Sacro Cuore, WEEC World Enviromentale Education Congress Network, SYDIC System Dynamics Italian Chapter, UN Network, Next Nuova Economia per Tutti 
Media partner: Rivista .ECO, Pianeta Azzurro, Culture della Sostenibilità

Programma Palestra

9.30 Registrazione
10.00 Saluti istituzionali
- S. E. R. Mons Zani Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica- Giovanna Boda Direzione generale per lo studente, l'integrazione, la partecipazione e la comunicazione MIUR

- Carlo Maria Medaglia Dipartimento Ricerca Link Campus University
- Antonia Testa Movimento dei Focolari
- Pierluigi Sassi Earth Day Italia
10.30 Stati Generali dell’Ambiente dei Giovani “Le grandi sfide del futuro
e le negoziazioni sul clima” - Laboratorio con Stefano Armenia
System Dynamics Italian Chapter e Matteo Pedercini, Millennium
Institute
13.00 Pausa Pranzo
14.00 Stati Generali dell’Ambiente dei Giovani - La costruzione di un
appello al futuro Parlamento Europeo (Hackaton con Carlo Infante
di Urban Experience, Luca Raffaele e Chiara Medini di Next Nuova
economia per Tutti)
17.30 Termine dei lavori dei Stati Generali dell’Ambiente dei Giovani

Programma Biblioteca

10.30 Metodi e storie
- Massimo Scalia – L’esperienza del Comitato Nazionale per l’Educazione alla Sostenibilità Agenda 2030, CNESA2030. Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO
- Mauro Pandimiglio- L’esperienza di Mal di mare
- Carina Rossi L’esperienza di Scholas Occurrentes
- Virginia Kaladich L’esperienza di Io posso
- Rappresentante L’esperienza del SNPA
- Mario Salomone L’esperienza di WEEC
- Vanessa Pallucchi Le comunità per educare
- Pierluigi Malavasi Il service learning per educare
- Michela Mayer / Francesca Farioli Le competenze per educare
- Giada Marinensi I serious game e l’hybrid learning per educare
- Antonio Opromolla/Valentina Volpi Civic engagement per educare
- Giuditta Iantaffi e Ilaria Romano Il giornalismo per educare
13.30 Pausa Pranzo
14.30 Laboratorio “Sustain board game” (pensiero sistemico per gli
educatori)

Programma Aula 20

14.30 Alimentare la rete: gli educatori ambientali come comunità di pratica.
Incontro Nazionale coordinato da Rete WEEC Italia.
In vista del Congresso Mondiale di Educazione Ambientale di Bangkok 3-7 novembre 2019 la Rete italiana del WEEC invita tutti gli educatori, gli insegnanti, i ricercatori, i professionisti dell'educazione ambientale ad un momento di incontro e confronto finalizzato al consolidamento di una comunità di pratiche.
Sono previsti 4 gruppi di lavoro tematici orizzontali, in cui ciascun partecipante potrà mettere in comune il proprio punto di vista:
- Scuola estiva per educatori e insegnanti (Torre Pellice CN 19/22 agosto): ripensare i bisogni formativi e i nuovi linguaggi dell'EAS, tra
Alimentazioni culturali, Officine delle Idee, Laboratori esperienziali e Angoli di Meditazione
- Alzare la voce. Gli strumenti al servizio della Rete per valorizzare le esperienze e le idee dai territori : la Rivista .ECO, Pianeta Azzurro, Culture della Sostenibilità, Weecnetwork.it
- I protagonisti dell'EAS in Italia: a partire da una ricerca monografica sulle storie e le idee di chi ha costruito l'educazione ambientale a partire dagli Anni 80
- Local Global Connectivity: i temi e le voci di Bangkok 2019, verso la costituzione della Delegazione Italiana in Asia

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/20 15:21:00 GMT+2 ultima modifica 2019-03-20T15:25:04+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina