Fondazione per le vittime dei reati

Ancora 4 istanze accolte dalla Fondazione e-r per le vittime dei reati

Salgono a 14 gli interventi del 2019, oltre 85mila Euro assegnati alle vittime e ai familiari

Ancora quattro istanze accolte dalla Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati. Provenivano dalle province di Forlì-Cesena (2), Modena e Rimini. Sono stati stanziati dalla Fondazione 33.000 Euro e, fatte le somme, nel 2019 sono già 14 le istanze accolte, oltre 85mila Euro i fondi assegnati e 34 le persone aiutate, di cui 19 minorenni e 13 donne.

Il fatto più noto alla cronaca è l’omicidio di Giuseppe Balboni avvenuto a Zocca il 17 settembre 2018, reato per il quale ha confessato un minorenne che conosceva bene la vittima. Il contributo della Fondazione sarà consegnato ai genitori come sostegno nelle spese legali e nella costituzione di un’associazione intitolata al ragazzo.

Le ulteriori richieste di aiuto presentano la situazione di giovani donne vittime di violenza in ambito familiare. Una di esse è una ragazza che, sulla soglia della maggiore età, ha trovato la forza per ribellarsi ai maltrattamenti inflitti per anni da entrambi i genitori ed è stata collocata dal Servizio Sociale in luogo protetto. È divenuta nel frattempo maggiorenne e per questo non può avvalersi degli interventi di tutela riservati per legge ai minori di età, ma non ha ancora terminato gli studi. L’intervento della Fondazione le sarà di aiuto per finire la scuola e avviarsi verso l’autonomia.

Nel riminese la Fondazione ha raggiunto una giovane donna che aveva sostenuto la madre nella decisione di allontanarsi dal marito violento. Per lui c’era stato l’arresto, ma la giovane è rimasta sola dopo la morte della madre. Anche nel suo caso il contributo sarà di supporto al percorso di autonomia e di inserimento lavorativo.

Infine, la Fondazione ha deciso di continuare a sostenere la psicoterapia per una minorenne abusata per anni dal padre, reo confesso, già in carcere con una sentenza definitiva. Il percorso terapeutico avviato è un supporto importante per la ragazzina che, però, ha bisogno di proseguire, e la Fondazione continuerà ad essere al suo fianco.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/01 19:35:47 GMT+2 ultima modifica 2019-06-01T19:35:47+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina