Fondazione per le vittime dei reati

Rinascere dal trauma. A Bibbiano un convegno sull’esperienza del centro “La Cura”

Valorizzato anche il contributo della Fondazione verso bambini vittime di violenza

Si svolge il 10 e 11 ottobre al Teatro Metropolis di Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, un importante convegno dal significativo titolo “Rinascere dal trauma: il progetto La Cura” allo scopo di “approfondire il tema del trauma infantile, le possibilità per arginarlo, le esperienze per curarlo”.

L’appuntamento vuol essere un momento di riflessione e di verifica sul progetto sperimentale “La Cura”, avviato nel 2016, uno dei due centri pubblici di secondo livello esistenti in Emilia Romagna sul tema del maltrattamento e abuso all’infanzia. Un servizio innovativo in cui i bimbi vittime di gravi traumi, quali la violenza sessuale e i maltrattamenti, vengono seguiti con psicoterapie specifiche e assistenza socio-sanitaria competente ma anche un luogo, uno sguardo, un protocollo per affrontare, senza chiudere gli occhi e senza farsi sopraffare, le situazioni più complesse in tema di violenza sui minori.

“Consapevoli che la prevenzione ha inizio dalla comprensione della negazione e che la negazione parte dal rifiuto del dolore, la sperimentazione del lavoro in team e l’ingresso di nuovi specialisti ci ha offerto la possibilità di essere più efficaci e riconoscere che curare il trauma non è solo doveroso, ma è anche possibile”, scrive l’equipe nell’invito al convegno.

E poiché diventa possibile solo in un intervento condiviso a più livelli, dalla programmazione socio-sanitaria d’insieme al trattamento individuale, durante l’incontro psicoterapeuti, assistenti sociali, educatori, amministratori, medici, avvocati ed altre figure professionali parleranno di trauma infantile e possibilità di cura, esploreranno le esperienze di sostegno all’infanzia abusata e maltrattata a livello nazionale e internazionale, chiameranno in causa l’etica delle professioni di aiuto e si interrogheranno sul ruolo giocato dalle istituzioni e dagli amministratori locali.

Proprio nella sessione di lavoro sulla possibilità di intervento istituzionale, prevista per la seconda giornata di lavoro, verrà presentata anche l’esperienza della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati. Ricordiamo che al 31.12.17, nel territorio reggiano, la nostra Fondazione aveva finanziato 50 istanze a sostegno di persone colpite da gravissimi reati, diversi dei quali erano proprio casi di maltrattamento o abuso su bambini e adolescenti.

Il nostro intervento in tutti questi casi consiste primariamente nel rendere possibili o nel potenziare percorsi terapeutici e socioeducativi affinché le piccole vittime possano essere aiutate a “rinascere dal trauma” e a proseguire il loro percorso di vita.

Il programma del convegno

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/10/10 00:37:39 GMT+1 ultima modifica 2018-10-10T00:37:39+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina