Fondazione per le vittime dei reati

Storia 3 - Sono vivi per miracolo ma la casa è distrutta (violenza domestica)

Parole chiave

Violenza di genere, violenza assistita, condizione femminile, modelli di genere, responsabilità educativa, dialogo genitori-figli, rapporto insegnanti-studenti

Trama 

Da molti anni Sara subisce le violenze del marito Max con cui ha avuto tre figli che oggi hanno 7, 9 e 14 anni. Di recente lei ha espresso la volontà di separarsi e Max ha reagito in modo ancor più violento. Allontanato dalla casa familiare per ordine del giudice, una notte si è ripresentato e ha appiccato il fuoco all’appartamento. Il figlio adolescente, Kim, se n’è accorto e ha chiamato i soccorsi.

L’incendio ha reso inabitabile l’appartamento e anche quello dei vicini di casa, che negli ultimi anni erano stati spesso disponibili ad accogliere i figli di Sara e Max per proteggerli dalla violenza familiare. Intanto Sara, per proteggere il marito agli occhi delle bambine, ha detto loro che è stato Kim, per sbaglio, ad appiccare il fuoco.  

In che modo è possibile aiutare Sara e i figli a curare le ferite prodotte da anni di violenza, così da orientare lei verso l’autonomia, tutti verso una vita più serena? E poi: sono loro le uniche vittime di questa vicenda?

 

Giocare la storia

E' bene che prima di incominciare il conduttore abbia approfondito la storia visionando monologhi teatrali e leggendo le carte personaggio. Per un ripasso dell'ultimo minuto può anche utilizzare la sintesi dei contributi offerti da tutti i personaggi (pdf886.54 KB) (video e carte personaggio).

Nella conduzione del gruppo i passi sono: 

  1. I giocatori entrano nella dimensione di gioco, diventano il Consiglio Comunale di Castelfiorito e vengono invitati a eleggere il sindaco e il vice sindaco. Apprendono che in città è successo un grave reato doloso su cui sono chiamati a intervenire. Il fatto viene introdotto con un breve video di Carlo Lucarelli - IL VIDEO
  2. Lettura dell'articolo "Sono vivi per miracolo ma la casa è distrutta" tratto dal quotidiano locale "La voce di Castelfiorito" che offre le prime informazioni sull'accaduto - L'ARTICOLO (pdf284.68 KB)
  3. Avvio dell'istruttoria, lasciando che sia il gruppo a orientarsi tra tutti i personaggi a disposizione: 7 nei monologhi teatrali, 10 nelle carte personaggio. Via via che si procede, chi conduce stimola il gruppo a imbastire un progetto di aiuto per le vittime della violenza (v. sotto). 
  4. Compilazione del modulo per la stesura di un progetto di aiuto da inoltrare alla Fondazione emiliano-romagnola per le vittime di reato - IL MODULO (pdf136.72 KB)
  5. Se si sta giocando per gruppi paralleli, è il momento di rientrare in plenaria 

PERSONAGGI PRINCIPALI (monologhi teatrali)

Sara – Una donna che da anni subisce le violenze di Max, il marito 
Kim – 16 anni, è il figlio maggiore di Sara e Max
Gilberto Bonfiglioli – Vicino di casa dei protagonisti 
Fiorella Marchi – Avvocata che sostiene Sara nel processo contro Max
Maurizio Benetti – Ispettore di polizia intervenuto più volte durante le violenze familiari
Paolo Berveglieri - Assistente sociale del Servizio Minori
Valentina Neve – operatrice di un Centro Antiviolenza 

PERSONAGGI SECONDARI (carte da scaricare)

Miriam (png6.97 MB) – 9 anni, figlia di Sara e Max

Domenica (png7.39 MB)– madre di Sara, nonna materna dei ragazzi

Gemma Artioli (png7.95 MB) – psicologa AUSL del Servizio di Neuropsichiatria Infantile

Donata Frescura (png7.12 MB) – insegnante di scuola primaria nella classe di Miriam, figlia di Sara e Max

Prof. Stefano Spallanzani (png7.28 MB)– dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo frequentato dai figli di Sara e Max

Bicia Zagni (png7.92 MB) – madre di una compagna di classe di Katia

Alfonso Russo (png7.31 MB) – direttore della Caritas di Castelfiorito

I coniugi Padovani (png6.98 MB) – volontari presso l’Associazione Filo Rosso

Ugo Chitti (png478.05 KB) – direttore del Centro di Formazione Professionale al quale Sara potrebbe iscriversi

Martino Vissani (png6.88 MB) – il pompiere intervenuto a sedare l’incendio

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/07 13:31:42 GMT+2 ultima modifica 2022-02-07T13:31:43+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina