A Bologna, unica città dell’Emilia-Romagna, alle urne per rinnovare anche le sei circoscrizioni

Si vota tracciando un segno sulla lista e indicando una o due preferenze, in questo caso di genere diverso

Solo nel capoluogo dell’Emilia-Romagna, oltre che alle elezioni del sindaco e del consiglio comunale, si andrà alle urne anche per rinnovare i 6 Consigli di quartiere della città di Bologna.

Dal 7 giugno 2016 le nuove circoscrizioni sono: Borgo Panigale-Reno (zone Barca, Borgo Panigale e Santa Viola); Navile (zone Bolognina, Corticella e Lame); Porto-Saragozza (zone Costa Saragozza, Malpighi, Marconi e Saffi); San Donato-San Vitale (zone San Donato e San Vitale); Santo Stefano (zone Colli, Galvani, Irnerio e Murri) e Savena (zone Mazzini e San Ruffillo)

Il Consiglio di Quartiere è composto da 15 membri. Il Consiglio di Quartiere dura in carica per un periodo corrispondente a quello del Consiglio comunale - ivi compreso in caso di scioglimento o cessazione anticipata dello stesso per le cause previste dalla legge - ed esercita le sue funzioni sino al giorno dell'affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali per il rinnovo del Consiglio comunale.

Come si vota per l’elezione dei Consigli di circoscrizione. L'elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta, con facoltà di esprimere una o due preferenze, per non più di due candidature della lista da lui votata. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidature di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza.

Composizione dei Consigli. Alla lista che ha riportato il maggior numero di voti è attribuito il 60 per cento dei seggi assegnati al Consiglio. I restanti seggi sono ripartiti proporzionalmente fra le altre liste. Nell'ambito di ogni lista i candidati sono proclamati eletti Consiglieri circoscrizionali secondo l'ordine delle rispettive cifre individuali, le preferenze: a parità di quest’ultime, sono proclamati eletti i candidati che precedono nell'ordine di lista.

Il Presidente del Consiglio di Quartiere è eletto dal Consiglio nella prima seduta dopo la convalida dei Consiglieri neoeletti, nel proprio seno per appello nominale e con la maggioranza dei Consiglieri assegnati al Quartiere stesso, sulla base di un documento programmatico sottoscritto da almeno un terzo dei componenti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/11 10:20:00 GMT+2 ultima modifica 2021-09-16T10:49:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina