Agenzia di informazione e comunicazione

La solidarietà di Bonaccini alla Cgil: “Farneticanti estremisti di destra che in Emilia-Romagna non riusciranno a dividerci. Qui guardiamo alle persone in quanto tali, senza discriminazioni e differenze”

“Nella regione dove più sta crescendo l’occupazione proprio grazie alla collaborazione e al dialogo fra tutte le parti sociali nel Patto per il Lavoro, e dove, allo stesso tempo, cerchiamo di dare un aiuto concreto a chi più ne ha bisogno con il Reddito di solidarietà, non riusciranno a calpestare i nostri valori di civismo, solidarietà e coesione sociale”

22/06/2018 14:45

Bologna - “Nella regione, l’Emilia-Romagna, dove più sta crescendo l’occupazione proprio grazie alla collaborazione e al dialogo fra tutte le parti sociali nel Patto per il Lavoro, e dove, allo stesso tempo, cerchiamo di dare un aiuto concreto a chi più ne ha bisogno con il Reddito di solidarietà, farneticanti estremisti di destra cercano di dividere e di calpestare quelli che sono i nostri valori di civismo, solidarietà e coesione sociale con proclami inaccettabili, per i quali esisterebbero persone diverse, da discriminare. Sappiano che qui non ci riusciranno, che qui non si fanno differenze di censo, razza e orientamento religioso o sessuale. In Emilia-Romagna continuiamo a guardare alle persone in quanto tali, punto e basta”.

Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, nell’esprimere piena solidarietà alla Cgil per i manifesti affissi questa mattina nei pressi delle sedi del sindacato a Bologna, Modena e Reggio Emilia e i volantini comparsi vicino a Centri servizi collegati.

 

« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 19:14:04 GMT+2 ultima modifica 2021-08-03T17:55:44+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina