Sezioni

Domande frequenti sugli statuti

Domande frequenti sugli statuti 

  • Quali sono i contenuti essenziali dello statuto di una associazione/fondazione?

I contenuti sono indicati nella apposita scheda informativa

  • Qual'è il patrimonio minimo che l'ente deve dimostrare di avere per ottenere il riconoscimento giuridico regionale?

Per le associazioni si richiede un patrimonio minimo pari a € 25.000, mentre per le fondazioni si richiede un patrimonio minimo pari a €50.000. Di tali importi almeno la metà deve essere vincolata come fondo di garanzia patrimoniale verso terzi (rispettivamente €12.500 per le associazioni e €25.000 per le fondazioni).

  • Cosa si intende per fondo di garanzia patrimoniale e con quali modalità deve essere costituito?

Il fondo di garanzia patrimoniale deve essere costituito per fornire la necessaria garanzia patrimoniale verso i terzi. Il fondo di garanzia dovrà essere scritto nello stato patrimoniale del bilancio e dovrà essere istituito (se non già indicato all'atto di costituzione dell'Ente), con specifica deliberazione dell'organo decisionale dell'Ente. La delibera deve precisare l'importo del fondo dichiararne 'indisponibilità per esigenze gestionali. Tale fondo potrà consistere nell'acquisto di titoli con vincolo pluriennale o in altra forma di deposito bancario vincolato intestato all'ente. Tali investimenti dovranno essere documentati con certificazione dell'istituto bancario.

  • I beni c.d. "strumentali" di proprietà dell'ente (opere artistiche, libri, documentazione di valore storico-artistico, raccolte museali, attrezzature, autoveicoli, etc.) contribuiscono a costituire il patrimonio (minimo) iniziale richiesto?

I beni strumentali di proprietà dell'ente non vanno ricompresi nell'ammontare del patrimonio iniziale (minimo) richiesto, cui vanno imputate solo risorse patrimoniali liquide.

  • Se l'associazione/fondazione ha dei beni immobili intestati, ai fini del riconoscimento giuridico è necessario comunque dimostrare anche una disponibilità patrimoniale liquida?

Ai fini del riconoscimento giuridico è sempre necessaria una disponibilità patrimoniale liquida, soprattutto a garanzia delle proprie obbligazioni verso terzi, indipendentemente dalla presenza di beni immobili nel patrimonio dell'ente. Se da tale bene l'ente trae dei redditi, di ciò si terrà conto relativamente alla valutazione della parte di patrimonio necessaria per la gestione delle attività istituzionali dell'ente.

Domande frequenti sulle modifiche statutarie

  • Anche le modificazioni statutarie devono essere fatte con atto pubblico?

Si, tutte le modificazioni statutarie devono essere deliberate con  verbale notarile (atto pubblico).

  • Con quali modalità occorre comunicare alla Regione la variazione delle cariche sociali?

Le associazioni e le fondazioni devono comunicare obbligatoriamente entro 15 giorni dall'adozione della deliberazione o dalla data in cui si è verificato l'evento, le variazioni delle cariche sociali mediante istanza in bollo (salvo esenzioni di legge) sottoscritta dal legale rappresentante dell'Ente.  

Tutte le F.A.Q.

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/11/02 16:10:00 GMT+2 ultima modifica 2014-11-28T01:41:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?