La medicina logistica

Vista da vicino del 16 dicembre 2013

Anno: 2013

Un unico magazzino per rifornire di farmaci tutta l'area nord dell'Emilia, e tutte le aziende sanitarie di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena.
Cinquemila metri quadrati di alta tecnologia, 14 miliardi di investimento fanno del magazzino farmaceutico centralizzato, che sorge a Reggio Emilia, un passo importante nella direzione di ottimizzare le risorse, migliorare il servizio, renderlo più efficace e più economico.
Nel filmato il magazzino in funzione, l'organizzazione e la tecnologia. Inoltre le interviste al ministro per gli Affari regionali Graziano Delrio, al presidente della Regione Vasco Errani e all'assessore alle Politiche per la salute Carlo Lusenti.

Trascrizione

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante
Ogni giorno centinaia di migliaia di farmaci vengono acquistati, trasportati, smistati, recapitati agli ospedali e poi assegnati al rispettivo paziente. Un percorso fatto anche di tanti passaggi burocratici con conseguente impiego di tempo e risorse. Razionalizzare e centralizzare questo processo potrebbe far risparmiare decine di miliardi di euro su base nazionale. Si può fare?
E' già stato fatto. Si chiama “magazzino farmaceutico centralizzato”; è stato appena inaugurato a Reggio Emilia.
E' un'unità logistica che rifornirà tutte le sette aziende sanitarie dell'area vasta Emilia Nord. Cinquemila metri quadrati di alta tecnologia, gestione innovativa dei prodotti e basso impatto ambientale; lo scopo: migliorare e razionalizzare il servizio.

Fausto Nicolini – Direttore Generale Ausl di Reggio Emilia
Il primo vantaggio è quello di poter fare degli acquisti in associazione per tutte le aziende e quindi di ottenere dei prezzi di acquisto nettamente più vantaggiosi. Il secondo è di avere un unico punto di logistica distributiva che quindi riduce l'impegno in strutture e in organizzazione delle altre aziende. L'ultimo grande vantaggio è che, accentrando tutto in un'unica struttura si riducono le procedure amministrative con evidente, anche in questo caso, economia.

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante
Il protagonista della situazione è una efficientissima macchina intelligente, in uso finora solo in organizzazioni di altissimo livello logistico

Morena Cerlini – Direttore Unità Logistica Centralizzata Area Vasta Emilia Nord
Si chiama “mini traslo”. Ci sono due motori che si muovono all'interno di due corsie di scaffali con le cassette e vanno a prelevare con un movimento sia verticale che orizzontale la cassetta richiesta. Il magazzino automatico contiene 10.000 cassette. Due operatori, con l'utilizzo di questo sistema, svolgono l'attività che normalmente, in un sistema manuale tradizionale, è svolta da 10 operatori.
Dal punto di vista organizzativo abbiamo eliminato la ripetitività delle azioni che prima venivano svolte da ogni singolo ospedale, nell'area vasta nostra ci sono 26 ospedali, per quanto riguarda appunto gli aspetti logistici cioè gli ordini, il ricevimento della merce, lo stoccaggio, eccetera, ora viene svolto una volta sola. Questo ovviamente libera risorse a livello delle singole aziende sanitarie che possono essere utilizzate per fare altre attività più qualificanti.

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante
Insomma la tecnologia e l'organizzazione per dare ai cittadini qualità ed efficienza

Graziano Delrio – Ministro Affari Regionali
Non sottovalutiamo l'importanza di questa struttura centralizzata, ipermoderna, che serve ai territori di area vasta. È il segno che la Pubblica Amministrazione e i servizi pubblici possono diventare un modello di funzionamento e di efficienza.

Vasco Errani – Presidente Regione Emilia-Romagna
Noi stiamo costruendo un percorso che lavorando sull'area vasta cerca di ottimizzare la qualità dei servizi e allo stesso tempo di ridurre costi attraverso forme di interazione e aggregazione. È la strategia che abbiamo intrapreso già da tempo che da dei risultati importanti e che ne darà nei prossimi anni.

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante
Ma questo è solo il primo passo, l'obiettivo è ancora più ambizioso.

Carlo Lusenti – Assessore alle Politiche per la salute Regione Emilia-Romagna
Costruire un unico sistema di logistica di beni sanitari per tutto il Servizio Sanitario Regionale che si avvalga di pochissimi, fondamentalmente due, magazzini: questo e quello di Cesena. È un progetto molto ambizioso perché una rete di logistica di questo tipo, che superi tutte le logiche di frammentazione aziendale, dello stoccaggio e della distribuzione dei farmaci e dispositivi medici in Italia non c'è neanche in Europa, questo è un primo e importante passo in quella direzione.

Ermanno Muolo – Giornalista voce narrante
Ogni giorno centinaia di migliaia di farmaci continuano a viaggiare in cerca del paziente a cui sono destinati. Per molti di essi, oggi, il viaggio è più sicuro, più economico e più veloce.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/12/16 01:00:00 GMT+2 ultima modifica 2018-03-15T18:00:15+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina