Sezioni

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Centri estivi per i bambini, arriva un aiuto economico alle famiglie

Una risorsa indispensabile, nei mesi di chiusura delle scuole, per i genitori che lavorano

Un aiuto concreto arriva dalla Regione, per consentire ai genitori di fronteggiare la spesa e favorire la massima partecipazione dei bambini ai servizi estivi.
Il contributo riconosciuto alle famiglie - purché residenti in Emilia-Romagna e composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie mono genitoriali, occupati e con un reddito Isee annuo entro i 28 mila euro - prevede fino a un massimo di 210 euro: 70 euro a settimana per 3 di frequenza. Il provvedimento potrà interessare circa 450 mila bambini.
Le risorse saranno suddivise tra Comuni o Unioni di Comuni capofila di Distretto che dovranno stilare l’elenco dei centri estivi aderenti al progetto e con le caratteristiche di qualità contenuti nella nuova Direttiva.
L'offerta copre la fascia d'età da 3 a 13 anni ed è molto varia: ci sono campi  in città, al mare, in palestra, al parco e le attività previste vanno dal gioco ai laboratori, dalla scoperta della natura allo sport.

I genitori interessati e con i requisiti, dovranno scegliere uno dei centri estivi dell'elenco comunale e al momento dell'iscrizione, dovranno presentare la domanda con la dichiarazione Isee. Al Comune spetta la verifica dei titoli e la soccessiva compilazione della graduatoria delle famiglie individuate come possibili beneficiare del contributo, fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria.

Scarica altre informazioni e la normativa di riferimento

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/03/29 11:18:00 GMT+2 ultima modifica 2018-03-29T11:22:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?