Sezioni

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dove è stato applicato il Community lab e chi vi può aderire?

Il Community lab è stato applicato per innovare la programmazione locale per la salute e il benessere sociale (Piani di zona), consentendo di individuare i seguenti passi fondamentali per il cambiamento: lavorare su problemi trasversali e curare in processi di partecipazione delle comunità, ascoltando anche chi solitamente non è avvicinato dalle usuali forme di rappresentanza.

Possono aderire al Community lab tutti gli Enti pubblici, il Terzo settore e i cittadini. Attualmente i casi locali avviati sono 40, afferiscono sia a territori provinciali che ad Unioni dei Comuni, Aziende sanitarie, Comuni singoli e anche Quartieri, e coprono quasi interamente il territorio regionale. Molte esperienze locali si sono tradotte in veri e propri servizi di prossimità fra persone (ad es. scambioteche, assistenti di condominio, orti comunitari, attività estive per il tempo libero degli adolescenti, servizi "leggeri" per la promozione della salute fra gli anziani ancora attivi) .

Per approfondire:

La pagina del sito della Agenzia sanitaria e sociale regionale dedicata al Community lab

Segui il Community lab regionale su Facebook

Il video "Community Lab - Costruire insieme nuove soluzioni per il benessere sociale"

Il video "Community Lab - Patrizio Roversi introduce il Community Lab"

Playlist dei video Community Lab presentati da Patrizio Roversi sulle varie esperienze

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/03/23 11:20:00 GMT+2 ultima modifica 2018-03-28T12:23:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?