Sicurezza nei luoghi di lavoro

Disponibili nuove schede di sentenze riguardanti violazioni contestate nei cantieri edili

Le schede riguardano la responsabilità in caso di infortunio o violazioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

La sezione “Statistiche ed analisi disponibili” è stata aggiornata con nuove schede relative alle seguenti sentenze della Suprema Corte di Cassazione penale

1)   Cass.Pen.IV n.16101/2018

2)   Cass.Pen.IV n.16713/2018

3)   Cass.Pen.IV n.24104/2018

4)   Cass.Pen.IV n.27401/2018

5)   Cass.Pen.IV n.29497/2018

6)   Cass.Pen.IV n.29514/2018

7)   Cass.Pen.IV n.31621/2018

8)   Cass.Pen.IV n.31631/2018

9)   Cass.Pen.IV n.31640/2018

10) Cass.Pen.IV n.32228/2018

 

Le 16 nuove schede riguardano dieci provvedimenti della Suprema Corte Penale depositati nel corso dell’anno 2018.

Si segnalano in particolare due sentenze, la n.29514 e la n.16713, entrambe della IV sezione.

La prima sentenza citata si occupa di un caso di rischio interferenziale: rischio che può manifestarsi per “la convergenza delle attività di lavoratori dipendenti dalle varie imprese presenti sul cantiere che può essere fonte di ulteriori rischi per i lavoratori di tutte le imprese coinvolte, non solo per il contatto rischioso tra lavoratori di tutte le imprese diverse che operano nel medesimo luogo di lavoro, ma anche per la coesistenza in un medesimo contesto di più organizzazioni”.

L’altra pronuncia occupandosi di un infortunio mortale, nel condannare una impresa applicando le disposizioni del Decreto Legislativo 231/2001, sviscera il tema dell’interesse/vantaggio nei reati colposi.

Le schede

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/11/23 09:29:10 GMT+1 ultima modifica 2018-11-23T09:29:10+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina