Sicurezza nei luoghi di lavoro

Linee guida per la gestione degli appalti delle opere e della manutenzione in un sistema di gestione per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro

Linee guida per la gestione degli appalti delle opere e della manutenzione in un sistema di gestione per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro

N. 3

 

2008, marzo

 

Committente: Comune di Verona et al. nell’ambito di Agenda 21

Autori: gruppo di lavoro “Gestione degli appalti e delle attività di manutenzione”, Spisal Ulss 20 Verona

Curatori: P. Mazzoccoli, P. Azzolini 

Riferimento al territorio dell’Emilia-Romagna: no 

Riferimento al settore costruzioni:

Target principale: imprese

 

Contenuti principali:

Elaborate nell’ambito del Progetto “Verona Aziende Sicure”, le presenti Linee guida sono frutto del lavoro di quattro gruppi che hanno operato su quattro diversi temi con lo scopo di mettere in luce le migliori buone pratiche di prevenzione in atto e predisporre Linee guida condivise.

Entrando nel merito della presente linea guida, le attività esposte fanno riferimento ad appalti nel settore privato e nascono dal presupposto che numerosi siano i vantaggi derivanti da una corretta e strutturata gestione di tutte le attività e da una adeguata programmazione della manutenzione: dalla ottimizzazione dei costi e riduzione dei costi per la non sicurezza e per la mancanza di interventi correttivi, alla chiarezza dei compiti e dei ruoli, ad un miglior coordinamento e maggiore fidelizzazione tra committente ed appaltatore/prestatore d’opera, alla riduzione dei rischi e degli infortuni sul lavoro, etc.

In tema di appalto ed affidamento d’opera, sono presenti indicazioni di metodo al fine di: armonizzare le attività con le esigenze normative di sicurezza; selezionare (e verificare) fornitori, appaltatori e lavoratori autonomi capaci di soddisfare i requisiti di sicurezza richiesti dall’impresa; garantire anche il rispetto e la valutazione delle esigenze specifiche di salute e sicurezza (oltre che degli aspetti produttivi, economici, tecnici, etc) preliminarmente e contestualmente alla fase di definizione contrattuale; regolamentare i rapporti con le diverse imprese e con i lavoratori autonomi che si trovano ad operare in azienda; procedere con la qualificazione del processo anche in termini di rispetto della salute e sicurezza dei lavoratori; indicare modalità e riferimenti comuni correlabili alla salute e sicurezza sul lavoro per ciò che concerne le attività di appalto ed affidamento dell’opera, rivalutando le azioni di coordinamento e cooperazione; verificare che i nuovi processi produttivi rilevanti dispongano di tutti gli elementi necessari per svolgere la loro funzione. Nel campo della manutenzione le indicazioni fornite hanno invece l’obiettivo di garantire la massima efficienza ed il rispetto delle prestazioni attese da parte di macchine, impianti, attrezzature e strutture; assicurare il mantenimento di impianti e macchinari in conformità con la normativa in vigore in tema di sicurezza, predisponendo una base di informazioni su cui elaborare un piano di manutenzione preventiva; definire criteri, modalità e responsabilità per un controllo puntuale delle scadenze in tema di prevenzione e di rispetto delle norme su impianti e strutture.

Infine, la linea guida contiene circa dieci schede di sintesi volte ad illustrare in maniera schematica quanto esposto in forma discorsiva in alcuni capitoli.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/03/08 15:30:00 GMT+2 ultima modifica 2011-09-27T16:56:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina