Sezioni

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Rischio amianto; riflessioni e studi sulle esposizioni

Agostino Messineo e Achille Marconi, in Ambiente&Sicurezza sul lavoro, Epc srl. A. XXXI, n. 3 (2015), p. 33-38

L'articolo, attesta la pericolosità della sostanza per il polmone, discute l'azione nociva dell'amianto assunto per via digerente, che è questione molto controversa. Questa tipologia di assunzione è dovuta dalla natura fibrosa del materiale, che si può quindi scomporre in fibre molto piccole, quindi facili da respirare o da ingerire, qualora queste fibre finiscano nell'acqua potabile. Questo può avvenire attraverso l'erosione di depositi naturali o il dilavamento di rifiuti di amianto interrati, dal deterioramento di tubature in amianto cemento, o dallo scorrimento dell'acqua nei sistemi di filtrazione degli impianti di fornitura dotati di filtri con amianto. Tuttavia la normativa italiana di riferimento per le acque destinate al consumo umano non include il parametro amianto tra i criteri di potabilità. 

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?