Sezioni

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Le procedure standardizzate per la valutazione del rischio nelle piccole-medie imprese

Giorgio Russomanno, in Ambiente&Sicurezza sul lavoro, Epc srl. N. 1 (2013) p. 16-38

Con il parere positivo della Conferenza Stato Regioni avvenuta il 26 Ottobre 2012, e con la successiva pubblicazione del D.I. 30 novembre 2012, sono venute ad affermarsi le procedure standardizzate per la valutazione del rischio nelle piccole e medie imprese (fino a 10 dipendenti).
Queste, dopo il 31 dicembre 2012 non potranno più quindi avvalersi dell'autocertificazione come attestazione della valutazione dei rischi.
Si ha ora a disposizione una procedura standard per la compilazione del documento (DVR), che si divide in tre moduli: il primo considera la parte dei dati aziendali, comprese le modalità di svolgimento dei lavori, il luogo dove vengono realizzati e come questo è composto e sviluppato; il secondo costituisce lo strumento con il quale è effettuata l'individuazione dei rischi sotto forma di check in. In questo modo le sorgenti di pericolo rubricate come “presenti”, saranno oggetto dell'elaborazione del modulo 3, che è il vero cuore del documento e che contiene anche tabelle per la definizione di un programma di miglioramento.
In allegato all'articolo troviamo il modulo per la redazione del documento di valutazione dei rischi sopra descritto.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?