Sezioni

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Macchine e attrezzature. Sollevamento: piano antinterferenza per il coordinamento delle gru

Cristiano Pinotti, in Il Nuovo Cantiere, Tecniche Nuove. N. 2 (2010), p. 62-65

Abstract:

Per la realizzazione della torre uffici, di 125 metri di altezza, appartenente alla serie di interventi per la riqualificazione dell'area ex industriale di Bologna in zona San Vitale-San Donato, la Cmb ha previsto l'utilizzo di due gru edili con tecnologia di telescopaggio capaci di crescere di pari passo con la costruzione e ancorate alla struttura stessa. Sono stati impiegati diversi elementi di torre rinforzati; le due gru a struttura modulare, di 40 e 50 metri di lunghezza del braccio, saranno una a servizio delle carpenterie metalliche e per la movimentazione nei piani di stoccaggio, la seconda gru invece sarà al servizio dei nuclei dei cementi armati. Le due gru,  pur essendo di altezze differenti si sovrappongono in continuazione, è stato quindi previsto un piano antinterferenza, un documento di coordinamento tra le due torri, che ed essendo molto vicino, non hanno potuto montare sistemi  elettronici di antinterferenza che ne avrebbero permesso il lavoro. Secondo questo documento prima dell'entrata nella zona di interferenza il manovratore della gru in movimento ha l'obbligo di mettersi in contatto interfonico con l'operatore della seconda macchina.

L’articolo contiene inoltre riferimenti ad aspetti di innovazione tecnologica e delle comunicazioni.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?