Sezioni

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Appalti pubblici e tutela della sicurezza sul lavoro. Gli strumenti del codice dei contratti – il D.Lgs 163/2006 – e del regolamento d'attuazione approvato il 18 giugno 2010

Chiara Trulli, in Ponte, Progettare Sicurezza. N. 8 (2010), p. 21-26

Abstract:

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, sostituirà il DPR n. 554/1999, regolamento generale di attuazione della legge Merloni, e il DPR n. 34/2000, regolamento di qualificazione per i lavori pubblici. Gli aspetti fondamentali sono: il maggiore rigore nei requisiti di partecipazione agli appalti pubblici, la tutela delle condizioni contributive e retributive dei lavoratori e infine la corretta gestione degli affidamenti in subappalto e a cottimo. Per il primo aspetto si ha la definizione di tutte le circostanze che determinano l'esclusione dalla partecipazione alla gara d'appalto dei concorrenti, che devono attestare il possesso dei requisiti previsti mediante dichiarazione sostitutiva. Gli strumenti di tutela dei lavoratori impegnati in appalti pubblici sono definiti dal secondo titolo del Regolamento, agli articoli 4, 5 e 6. La regolamentazione dei subappalti è contenuta negli articoli 118 del Dlgs 163/2006 e nell'art. 179 del Regolamento di attuazione, che definiscono l'impossibilità di cedere il contratto d'appalto stipulato con la stazione appaltante, ma consente il subappalto e l'affidamento a cottimo in misura non superiore al 30%, definendone condizioni e requisiti.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?