Sicurezza nei luoghi di lavoro

Commissione consultiva

Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro

Chi è

La Commissione, istituita presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale  come previsto dall’art. 6 del D. Lgs. 81/2008, si compone di un membro designato da nove Ministeri (Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, della Salute, dello Sviluppo Economico, dell’Interno, della Difesa, delle Infrastrutture, dei Trasporti, delle Politiche Agricole alimentari e forestali, della Solidarietà Sociale), di un membro della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di dieci rappresentanti delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano individuati dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano, di venti esperti indicati in misura paritaria dalle organizzazioni sindacali e datoriali più rappresentative. A costoro possono aggiungersi membri di altri istituti pubblici che hanno competenza in materia ed eventuali altri esperti in settori di interesse per i lavori della Commissione.

I componenti della Commissione, nominati con decreto del Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale ed in carica per cinque anni, agiranno in base ad un regolamento interno che  verrà approvato a maggioranza qualificata.

Tale Commissione pare ricalcare parte della precedente “Commissione consultiva permanente per la prevenzione degli infortuni e l’igiene del lavoro” prevista dal D.P.R. 547/1955 (art. 393 e 394), poi modificato dal D.Lgs. 626/1994 (art.26), seppure sembri perdere alcune caratteristiche tecniche per dare spazio ad un livello più politico e sindacale (si veda l’esclusione dal membri di diritto di alcune istituzioni, se anche se ne prevede la possibile attività di consulenza per specifiche questioni). Rispetto al D.Lgs. 626, il D.Lgs. 81/2008 pare aver posto un attenzione particolare sui compiti concernenti la promozione della cultura della prevenzione e la qualificazione delle azioni in materia.

Cosa fa

La Commissione ha i seguenti compiti:

  • analizzare i problemi applicativi della normativa in materia e formulare proposte di miglioramento;
  • esprimere pareri sui piani annuali elaborati dal Comitato per l’Indirizzo e la valutazione delle politiche attive e per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • stabilire le attività di promozione e le azioni di prevenzione cui si fa riferimento all’art.11 del D. Lgs. 81/2008 (“attività promozionali”);
  • validare le buone pratiche in materia;
  • elaborare con cadenza annuale e sulla base dei dati forniti dal SINP (art.8) una relazione sullo stato dell’arte dell’applicazione della normativa in materia e sul suo possibile sviluppo, da condividere con le commissioni parlamentari competenti e i presidenti delle regioni;
  • predisporre, entro il 31.12.10, le procedure standardizzate di effettuazione della valutazione dei rischi (art.29, comma 5) tenendo in considerazione i profili di rischio e gli indici infortunistici di settore;
  • fissare i criteri volti alla definizione di un sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi (meglio esplicitato all’art.27) che verrà disciplinato con apposito decreto del Presidente della Repubblica entro 12 mesi dall’entrata in vigore del Testo Unico;
  • valorizzare gli accordi sindacali, i codici di condotta, i codici etici adottati volontariamente che favoriscono l’adozione, da parte di datori di lavoro, lavoratori e tutti i soggetti interessati, di comportamenti migliorativi per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro;
  • valutare le problematiche inerenti l’attuazione di direttive comunitarie e convenzioni internazionali in materia;
  • incoraggiare la considerazione delle differenze di genere in merito alla valutazione dei rischi e alla predisposizione di misure di prevenzione;
  • segnalare modelli di organizzazione e gestione aziendale ai fini di cui all’art. 30.

Dove si trovano gli uffici

La Commissione è istituita presso il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Documentazione

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/03/09 17:10:00 GMT+2 ultima modifica 2016-07-01T13:56:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina