Sede di Roma

Piano Nazionale di Riforme

Le valutazioni del Cnel contenute in un documento di analisi approvato il 7 marzo 2012

L'Assemblea del Cnel ha approvato lo scorso 7 marzo 2012 un documento di analisi sul Piano Nazionale sulle Riforme, in ottemperanza all'art. 10 della legge 936/86 che affida al Consiglio Nazionale delle Ricerche valutazioni e proposte sui più importanti documenti ed atti di politica e programmazione economica e sociale, anche con riferimento alle politiche comunitarie.

Cosa è il Piano Nazionale di Riforme

Il Consiglio europeo, a seguito dell’adozione del piano di rilancio della Strategia da parte dell’Unione europea, richiede ai singoli Stati membri di predisporre un Piano Nazionale di Riforma su base triennale, basato sulle linee strategiche definite a livello comunitario e contenente l’indicazione delle politiche messe in atto a favore della Strategia. Il documento, dunque, definisce le iniziative in atto o che il governo intende mettere in campo a breve, per superare gli ostacoli alla crescita e avviare il processo per raggiungere gli obiettivi al 2020 su occupazione, conoscenza, energia e clima, povertà, in maniera realistica ed equilibrata, garantendo la stabilità delle finanze pubbliche.

Il Programma Nazionale di Riforma del Governo italiano per il prossimo triennio è contenuto nel Documento di economia e finanza (DEF) 2011, approvato dal Consiglio dei Ministri del 13 aprile 2011, quando era in carica il Governo guidato dall’On. Berlusconi.

L’analisi del Cnel

Il Cnel nel suo documento valuta la coerenza delle politiche messe in campo dal DEF rispetto ai principali impegni richiesti dall’unione europea su occupazione, ricerca e sviluppo, evasione fiscale, Ict e green economy, contemperando le misure adottate dal nuovo esecutivo, guidato dal Presidente del Consiglio, Sen. Monti, con il decreto legge Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici, con il decreto Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo e con quelle al momento all’esame del tavolo negoziale sul mercato del lavoro.

 

Il documento del CNEL sul PNR

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/04/2012 — ultima modifica 11/04/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it