Sede di Roma

Metodi ed obiettivi per un uso efficace dei Fondi Comunitari 2014-2020

La posizione della Conferenza delle Regioni

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 24 gennaio 2013 ha definito la propria posizione sul documento "Metodi ed Obiettivi per un uso efficace dei Fondi Comunitari 2014-2020". Il documento, pubblico dal 27 dicembre 2012, è stato elaborato dal Ministero per la Coesione territoriale, d’intesa con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Il documento prevede innovazioni di un metodo di “valutazione pubblica aperta”, alcune opzioni strategiche su Mezzogiorno, città e aree interne e proposte di metodo per le 11 aree tematiche europee:

1. Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione

2. Agenda digitale

3. Competitività dei sistemi produttivi

4. Energia sostenibile e qualità delle vita

5. Clima e rischi ambientali

6. Tutela dell’ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali

7. Mobilità sostenibile di persone e merci

8. Occupazione

9. Inclusione sociale e lotta alla povertà

10. Istruzione e formazione

11. Capacità istituzionale e amministrativa

Per la preparazione dell’Accordo di partenariato e dei Programmi operativi, necessari per un salto di qualità nell’uso dei Fondi comunitari nella Programmazione 2014-2020, il documento avvia ad un confronto pubblico coordinato dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione economica, secondo le linee contenute nel capitolo 5 del documento stesso, inviato alla Conferenza Stato-Regioni per osservazioni.

Il confronto sarà integrato da una consultazione pubblica aperta a tutti i soggetti interessati a fornire contributi che potranno pervenire entro il 15 febbraio p.v. all’indirizzo di posta elettronica: dps.programmazione2014-2020@tesoro.it.

La Conferenza delle Regioni nel documento (pdf, 44.2 KB) approvato ha condiviso alcune riflessioni sul percorso e sul metodo indicati, lasciando ad un confronto di livello tecnico e politico più approfondito i temi della concertazione nella nuova programmazione dei fondi e della composizione degli organismi preposti alla negoziazione.

Un primo confronto istituzionale è stato convocato dal Ministro della coesione territoriale, Barca, il 30 gennaio 2013. Le Regioni ribadiranno il ruolo di enti di programmazione e di spesa.

 

Per approfondimenti

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/01/2013 — ultima modifica 30/01/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it