Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Il Pilastro Europeo dei diritti sociali

Il Pilastro europeo dei diritti sociali, presentato dalla Commissione europea in aprile 2017, è stato adottato dalla Commissione europea, dal Consiglio dell'UE e dal Parlamento europeo nel corso del vertice sociale per l'occupazione e la crescita eque, che si è svolto a Göteborg (Svezia) il 17 novembre 2017.

Il Pilastro ha lo scopo di rispondere alle sfide sociali che investono l’Europa e costituisce il quadro di riferimento per promuovere migliori condizioni di vita e di lavoro nell’Unione Europea. Il Pilastro sancisce 20 principi e diritti che si articolano in tre categorie:

  • pari opportunità e accesso al mercato del lavoro;
  • condizioni di lavoro eque;
  • protezione sociale e inclusione.

L'attuazione del pilastro è prevalentemente responsabilità dei governi nazionali, delle autorità regionali e locali, e delle parti sociali, ed è accompagnato da un “quadro di valutazione sociale” per il monitoraggio dei progressi.

Per dare seguito al Pilastro, la Commissione europea ha già presentato le seguenti iniziative:

Inoltre, la Commissione ha presentato proposte relative all’Autorità Europea per il Lavoro e all'accesso alla protezione sociale per i lavoratori subordinati e autonomi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/23 13:45:00 GMT+1 ultima modifica 2019-01-21T14:51:47+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina