Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Il mercato unico digitale

L'obiettivo di creare un mercato unico digitale è perseguito attraverso roadmap che ha condotto all'approvazione, il 6 maggio 2015, della "strategia per il mercato unico del digitale in Europa" (COM 192/2015).
La strategia si basa su tre principali aree:

  1. miglior accesso a prodotti e servizi digitali  
  2. migliori condizioni affinché le reti e i servizi digitali possano svilupparsi e prosperare
  3. promozione della crescita dell'economia digitale europea

La strategia intende creare opportunità per cittadini ma anche imprese a raggiungere una posizione importante a livello mondiale nella economia digitale. Stime della Commissione indicano in €415 miliardi all’anno il potenziale guadagno per l'economia europea e in alcune centinaia di migliaia i posti di lavoro che potrebbero essere creati.  all’intera economia UE. Gli ostacoli da superare sono: l’attuale frammentazione dei mercati online, la mancanza di interoperabilità e di investimenti nelle reti, l’insufficiente impegno nelle R&I e un’alfabetizzazione digitale e di competenze informatiche. 

La Comunicazione prevede la realizzazione di 22 azioni, in larga parte legislative. Tra queste, si dovranno sviluppare entro il 2016  le nuove norme sul diritto d’autore, avanzamento verso la rimozione del geoblocking e il commercio elettronico, regolamentazione del settore audiovisivi, sulla protezione dei dati e le comunicazioni elettroniche, sul cybersecurity; le piattaforme di dati; iniziativa di cluod computing e e-governement. 

Per misurare i progressi nell’attuazione della Strategia per il mercato unico digitale, è stato introdotto l’Indice di digitalizzazione dell’economia e della società (DESI), strumento online che valuta in modo trasversale la ricerca e sviluppo di ogni Stato Membro, e 5 temi prioritari:

  1. Connettività
  2. Capitale umano
  3. Uso di internet
  4. Integrazione delle tecnologie digitali
  5. Servizi pubblici digitali

L’ultimo resoconto è stato pubblicato  il 23 maggio 2016 ed è consultabile qui

 

Nel maggio 2016 la Commissione ha presentato un pacchetto di misure  – COM 320/2016-   per il settore del commercio elettronico, prerequisito per il pieno funzionamento del Digital single market.
Si tratta di tre proposte legislative volte a contrastare la discriminazione geografica, ridurre i carichi amministrativi aumentando la trasparenza dei prezzi e la sorveglianza normativa ed, infine, migliorare l’applicazione dei diritti dei consumatori. 

Una ulteriore tappa verso il mercato unico digitale è stata la presentazione lo scorso 19 aprile del  pacchetto di iniziative sul digitale europeo.

Si tratta di 4 Comunicazioni della Commissione europea:

  1. norme legislative per ICT
  2. e-government
  3. iniziativa eu per il cloud
  4. digitalizzazione nell’industria 

Sono previsti interventi di sostegno finanziario, misure europee e nazionali, azioni legislative per promuovere norme tecniche a livello europeo.

Complessivamente si prospettano 50 miliardi di investimenti nei prossimi 5 anni. 

Per saperne di più:

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/07/14 16:55:48 GMT+1 ultima modifica 2016-07-14T18:55:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina