Sede di Bruxelles

Cultura e sviluppo regionale

La cultura e i settori culturali e creativi  sono sempre più percepiti come essenziali per rafforzare la competitività economica e l'attrattiva dei territori europei. L'Unione europea offre sostegni concreti in questo settore da un lato attraverso il programma Europa Creativa e dall’altro attraverso l’utilizzazione di fondi strutturali. Più di 6 miliardi di euro sono già stati stanziati dalle regioni europee per le infrastrutture culturali, patrimonio culturale e dei servizi culturali per il 2007-2013. Anche per il periodo 2014-2020 i fondi dedicati alla politica di coesione offriranno molte possibilità di finanziamento, ad esempio per rafforzare l'imprenditorialità all'interno dei settori culturali e creativi, sviluppare cluster creativi o incubatori creativi, sostenere la digitalizzazione dei contenuti culturali o di promozione del patrimonio culturale. Tutte attività che possono  fungere da  leva di sviluppo per le regioni e città. A tal fine, sarà necessario integrare la cultura e la creatività nelle "specializzazione intelligente", per favorire l'emergenza di un ambiente creativo che promuove beni culturali tradizionali, stimolando al contempo  le imprese creative e gli investimenti in infrastrutture e in capitale umano. Infine, strumenti come le Capitali europee della cultura possono essere una leva per promuovere la coesione economica e sociale dei territori.

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/07/2013 — ultima modifica 13/02/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it