Patto per il lavoro

2019

12/11/2018 - Patto per il Lavoro, Regione e parti sociali firmano il nuovo Patto per i giovani: pronti 260 milioni per l’occupazione di ragazze e ragazzi

L’impegno comune con sindacati, imprese, enti locali e associazioni per l’occupazione giovanile, secondo il modello di concertazione e coesione sociale avviato nel 2015. Tutte le opportunità previste in ‘Giovani Più’, a partire dalla Rete attiva per il lavoro e gli ‘Sportelli giovani’ cui neo diplomati e neo laureati potranno rivolgersi subito, dal giorno dopo l’acquisizione del titolo di studio

29/05/2018 - Lavoro. Obiettivo: più sicurezza e lotta a infortuni, la Regione riunisce il Patto: più controlli, coordinamento e competenze dirette con la maggiore autonomia per l'Emilia-Romagna

Bonaccini: “Battaglia di civiltà, pronti a fare tutto ciò che serve”. Patrizio Bianchi: “Risorse dedicate per progetti speciali”. Presenti al tavolo, oltre a tutte le parti sociali, il prefetto di Bologna, Matteo Piantedosi, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Carlo Dall'Oppio, Davide Venturi dell'Ispettorato del Lavoro, Rosa De Simone di Inps regionale, Maurizio Mazzetti di Inail Emilia-Romagna

18/07/2017 - Patto per il lavoro. Attivati investimenti per oltre 15 miliardi di euro, altri 3 miliardi disponibili. In due anni 81mila nuovi posti e la disoccupazione che scende al 6,6%: Emilia-Romagna prima in Italia

Dal monitoraggio sull’applicazione dell’accordo che la Regione sottoscrisse nel luglio 2015 con sindacati, imprese, università, associazioni e territori esce una forte accelerazione nell’ultimo anno: 1,5 miliardi di fondi europei messi a bando (+500 milioni) sui 2,5 dell’intera programmazione 2014-2020, 660 milioni i cofinanziamenti privati (+313 milioni). Delle nuove risorse, 1,5 miliardi per le infrastrutture. Destinatari degli interventi persone e famiglie (3,1 mld), imprese (4 mld), territorio (6,7 mld) e enti locali (1,2 mld). Occupazione ai livelli pre-crisi, +1,4% il Pil nel 2016, il più alto nel Paese

23/02/2017 - Patto per il lavoro, vertice in Regione. Bonaccini: “La forza del fare sistema, l’Emilia-Romagna quella che cresce di più in Italia. Ora lotta alla burocrazia e focus su occupazione giovanile e aree disagiate”

Riunione fra i 50 soggetti firmatari per il monitoraggio semestrale. Pil +1,4% e disoccupazione scesa al 6,9%. Messa in campo una politica anti-ciclica fatta soprattutto di investimenti pubblici: già messi a bando 1,08 miliardi di fondi Ue e dalla Regione assicurati in due anni 6 miliardi per le infrastrutture

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/01 12:00:43 GMT+2 ultima modifica 2019-04-01T12:00:43+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina