martedì,  12 novembre 2019

Un milione di euro a 42 progetti al femminile per percorsi di carriera e per conciliare i tempi di lavoro, di vita e di cura

L'assessora Petitti: “Occupazione femminile al top in Emilia-Romagna, tutto il nostro impegno per fare ancora meglio”

foto di Fabrizio Dell’AquilaSono 42 i progetti, finanziati in tutta l’Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini, per sostenere le donne in percorsi di carriera e conciliazione tra tempi di lavoro, vita e impegni di cura. La Giunta regionale ha varato la graduatoria delle iniziative relative a un bando regionale che con un finanziamento da 1 milione di euro punta a favorire l’accesso e la permanenza delle donne nel mondo produttivo.

 

Dei 42 i progetti approvati, 27 hanno come capofila Comuni, Città metropolitana, Province e Unioni comunali (per un valore di oltre 649 mila euro), mentre i rimanenti 15 interessano associazioni e organizzazioni del privato sociale (complessivamente 350 mila euro). Dal punto di vista territoriale i progetti beneficiari del bando sono 11 nella provincia di Bologna per un contributo complessivo di 268.546 euro; 8 in quella di Forlì-Cesena 183.480 euro; 6 a Rimini 155.572 euro; 5 a Modena 133.600 euro; 4 a Ferrara 83.520 euro; 3 a Ravenna 64.000 euro; 3 a Reggio Emilia 70.400 euro; 1 a Piacenza 15.091 euro; 1 a Parma 26.000 euro.

 L’esito del bando in sintesi

La percentuale massima del contributo regionale è stata stabilita fino all’80% del costo dei progetti. Sono state incentivate le azioni che prevedono una sinergia fra soggetti pubblici e privati. Il finanziamento è diviso in due tranche: 200mila euro per il 2019 e 800mila per il 2020. Due i tempi per l’erogazione del sostegno: il 20% alla fine della prima annualità, il resto a conclusione del progetto a fine 2020.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/12 15:31:24 GMT+1 ultima modifica 2019-11-13T09:40:05+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina