sabato,  16 novembre 2019

Agroalimentare, la Regione al lavoro per un'unica piattaforma logistica in Germania. Caselli: "Più gioco di squadra"

Incontri e sopralluoghi tra Berlino, Monaco e Francoforte. Si conclude la missione della Settimana della cucina in Germania

Caselli visita centro logistica HolmUn’unica piattaforma logistica dell’Emilia-Romagna in Germania, per essere più competitivi sul mercato tedesco e spingere ulteriormente sull’export agroalimentare. Un obiettivo al quale stanno lavorando, con il supporto della Regione, i Centri agroalimentari di Bologna (Caab), Parma (Cal) e Rimini (Caar), insieme al Mercato ortofrutticolo di Cesena, e che è stato al centro di una serie di iniziative, tra Berlino, Monaco e Francoforte, durante la Settimana della cucina emiliano-romagnola.

Le visite ai mercati ortofrutticoli delle tre città, così come gli incontri con gli importatori di specialità italiane, hanno confermato le ulteriori, importanti opportunità offerte per i prodotti di qualità dell’Emilia-Romagna dal mercato tedesco, che rappresenta già oggi la prima destinazione dell’export agroalimentare regionale con una quota di oltre il 18% sul totale, pari a quasi 1,2 miliardi di euro, in crescita rispetto al 2013 del 4,8% (dati 2018).

Un lavoro che continuerà nei prossimi mesi. Già a maggio, in occasione di Macfrut 2020, alcuni importatori di Monaco di Baviera saranno a Rimini per stringere accordi operativi utili a rafforzare la penetrazione dell’ortofrutta emiliano-romagnola sul mercato tedesco. Allo stesso tempo gli operatori tedeschi hanno manifestato interesse a visitare i mercati ortofrutticoli emiliano-romagnoli e la prima tappa sarà, sempre in primavera, al Caab di Bologna e a Fico Eataly World.

Centri agroalimentari, un protocollo per fare rete

Sottoscritto lo scorso mese di gennaio a Bologna, il protocollo tra il Centro agroalimentare di Bologna (Caab), il Centro agroalimentare e logistica di Parma (Cal) e il Centro agroalimentare Riminese (Caar) è stato promosso dalla Regione, azionista delle tre società assieme ai Comuni di riferimento, per avviare un processo di aggregazione organizzativa ed operativa delle tre strutture. Fare rete, modernizzare e rilanciare il ruolo di queste strutture, puntando soprattutto sull’offerta di servizi innovativi e sulle sinergie operative per il contenimento dei costi, gli obiettivi dell’intesa.

Dall’11 al 15 novembre con la Regione tutto il sistema agroalimentare emiliano-romagnolo

La missione per la Settimana della cucina in Germania ha visto la partecipazione di tutto il Caselli a Holm - 2sistema agroalimentare regionale. Con la Regione le Confederazioni agricole, Alleanza delle Cooperative, le Università di Bologna, Parma e Piacenza, il Cnr e la Fao, l’Ispettorato tutela della qualità e repressione frodi del ministero delle Politiche agricole. Tra i Consorzi di prodotti a indicazione geografica: Aceto Balsamico di Modena Igp, Aceto Balsamico tradizionale di Modena Dop, Mortadella Bologna Igp, Parmigiano Reggiano Dop, Riso del Delta del Po Igp, Prosciutto di Parma Dop, Salumi Piacentini.

E ancora: Barilla, Technogym, Macfrut, Casa Artusi, Enoteca regionale, Unioncamere Emilia-Romagna, i Centri agroalimentari di Parma, Bologna e Rimini, il Mercato ortofrutticolo di Cesena, Assica.

La missione emiliano-romagnola si è svolta dall’11 al 15 novembre, promossa con i ministeri degli Affari esteri e delle Politiche agricole, oltre a quello dello Sviluppo economico e dell’Istruzione, ed organizzata in collaborazione con l’Ambasciata italiana a Berlino, la Camera di commercio italo-tedesca, la Camera di Commercio italiana in Germania e il supporto dei Consolati italiani di Monaco di Baviera e Francoforte.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/16 12:53:35 GMT+1 ultima modifica 2019-11-16T12:53:35+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina