lunedì,  25 marzo 2019

Il cordoglio della Regione per la scomparsa di Andrea Emiliani. Bonaccini: "Protagonista di una grande stagione culturale nel nostro Paese"

Nel 1974 fondò l'Ibc. Mezzetti: "Riconoscenti a un uomo che ha saputo trasmettere e divulgare l'arte senza vincoli, per tutti"

 Sede IBC“E’ un grave lutto quello che colpisce oggi il mondo della cultura italiana e regionale. Con il professor Andrea Emiliani se ne va uno dei protagonisti di una grande stagione di risveglio culturale nel nostro Paese”.

Così, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e l’assessore alla Cultura, Massimo Mezzetti, esprimono il cordoglio della Regione per la scomparsa dell’illustre studioso, storico dell’arte e letterato che, tra l’altro, fondò nel 1974 l’Istituto regionale per i Beni culturali.

“Sull’onda dei suoi più grandi predecessori, con lungimiranza Andrea Emiliani ha lanciato le grandi mostre dedicate all’arte bolognese, quelle di Guido Reni e dei Carracci e si è occupato come sovrintendente di importanti restauri- hanno aggiunto-. Lo ricordiamo pacato ed elegante innovatore tra i fondatori del Dams e dell’Ibc, e nel suo ruolo di direttore della Pinacoteca bolognese”.
“Esprimiamo il nostro cordoglio ai familiari e al mondo culturale- concludono Bonaccini e Mezzetti-, anche a nome di una comunità emiliano-romagnola che con noi dovrà per sempre essere riconoscente a un uomo che ha saputo trasmettere e divulgare l’arte, che ha dedicato la propria vita alla sua valorizzazione e divulgazione senza vincoli, per tutti, in nome dell’amore per il nostro più grande patrimonio”.  

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/25 17:19:28 GMT+2 ultima modifica 2019-03-25T17:19:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina