giovedì,  28 febbraio 2019

Cinema e audiovisivo, la Regione stanzia 600 mila euro per festival e rassegne: parte il bando 2019

Mezzetti: "Dalle eccellenze alle piccole realtà, l'offerta regionale è vitale e ricca di proposte". Le domande entro il 31 marzo

Festival Cinema PorrettaFormare il pubblico, diversificare l’offerta culturale, favorire il cinema indipendente, promuovere le opere restaurate e momenti di confronto tra gli operatori, sono gli obiettivi del bando regionale 2019, rivolto a progetti per l’organizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive.

La Regione, attraverso Emilia-Romagna Film Commission, aumenta il proprio sostegno al settore, destinando 600 mila euro a festival (480 mila) e rassegne (120 mila), con un incremento di 40 mila euro rispetto al 2018.

“Con un progressivo aumento dei fondi destinati alla cultura, triplicate nel corso della legislatura- afferma l’assessore regionale Massimo Mezzetti-, riusciamo anche a offrire più risorse per contribuire alla promozione della progettualità e delle realtà cinematografiche del territorio. Il settore negli ultimi anni è molto cresciuto, raggiungendo una folta audience, attraendo persone provenienti anche da altre regioni e straniere, grazie a rassegne come il Cinema Ritrovato, il Biografilm, il Future Film festival, ormai accreditate a livello internazionale per la loro programmazione di qualità. Ma aldilà di queste punte di eccellenza, l’offerta regionale è sempre molto curata e ricca di proposte, anche fuori dalle grandi città, spesso collegata ai luoghi in cui è nato il grande cinema dei nostri autori, da Fellini a Bertolucci e Bellocchio”.

Lo scorso anno complessivamente sono stati destinati dalla Regione a festival e rassegne 1 milione e 350 mila euro attraverso varie forme di finanziamento tra cui il bando per la promozione 2018: Future Film Festival, Biografilm Festival e Cinema Ritrovato hanno beneficiato del finanziamento per un totale annuo di 750.000 euro. Sono stati sostenuti inoltre altri 37 progetti: 16 rassegne e 22 festival, che hanno registrato complessivamente sul territorio 383.000 presenze.

La presentazione delle domande

Possono presentare domanda, entro le ore 16 del 31 marzo, i soggetti pubblici o privati con sede in Emilia-Romagna, che operano nel settore del cinema e dell'audiovisivo da almeno tre anni, di norma senza fini di lucro, costituiti in qualsiasi forma giuridica (con esclusione delle persone fisiche) e che hanno come finalità statutaria o attività principale l'organizzazione di attività culturali.
I progetti di rassegne e festival cinematografici e audiovisivi, da svolgere nel territorio regionale, devono essere giunti nel 2019 almeno alla terza edizione, anche non in anni consecutivi, e le giornate di programmazione, che devono svolgersi nell’anno solare in corso, non possono concludersi prima della presentazione della domanda di contributo.
I progetti approvati potranno contare su un sostegno massimo del 50% dei costi ammissibili.

Le domande, devono essere inoltrate telematicamente dal legale rappresentante, dall’indirizzo di Posta elettronica certificata del soggetto richiedente all’indirizzo Pec: servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it, riportando nell’oggetto “Domanda Festival 2019” o “Domanda Rassegne 2019”. Il bando è disponibile sul portale emiliaromagnacreativa.it:  https://cinema.emiliaromagnacreativa.it/it/bando/invito-presentare-progetti-la-realizzazione-festival-rassegne-ambito-cinematografico-lanno-2019/.

Per informazioni filmcom@regione.emilia-romagna.it Emma Barboni, allo 051 5278753 o a Roberto Bosi allo 051 5273318.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/28 13:19:38 GMT+2 ultima modifica 2019-02-28T13:19:38+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina