sabato,  2 febbraio 2019

A Montiano (FC) il 'nuovo' Palazzo comunale, dalla Regione un finanziamento di oltre 400mila euro

Completato il restauro, creati nuovi spazi e riorganizzati i servizi per i cittadini. Bonaccini: "Una Casa per tutta la comunità, riportata alla sua antica bellezza"

Inaugurazione Palazzo comunale Montiano con BonacciniNuovi spazi, riorganizzazione dei servizi, mostre e libri per grandi e piccoli. Dopo due anni di lavori, un attento intervento di restauro e grazie a una progettazione partecipata che ha accolto le richieste dei cittadini, viene restituito alla comunità il nuovo Palazzo comunale di Montiano, paese del primo appennino in provincia di Forlì-Cesena.

Con un finanziamento della Regione Emilia-Romagna di oltre 400 mila euro per lavori di adeguamento antisismico sugli edifici pubblici e di 9 mila euro da parte del Comune di Montiano, sono stati completati gli interventi che hanno restituito valore a uno degli edifici più antichi del centro storico del paese, nei pressi della rocca Malatestiana.

All’inaugurazione ha partecipato anche il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, insieme al sindaco, Fabio Molari, e al presidente dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio, Paolo Lucchi. All'ingresso della casa comunale è stata scoperta la statua di Clementina Mandolesi, ragazza montianese che a inizio Novecento mise a rischio la propria vita per denunciare l'esecutore di un omicidio, opera di Domenico Neri, presente all'evento.

L’organizzazione dei servizi è stata ripensata completamente ridefinendo gli ambienti interni del palazzo: a piano terra avranno un facile accesso da parte dei cittadini gli uffici anagrafe, protocollo, servizi demografici, punto accoglienza, sportello facile e tributi. Al primo piano, tra le novità, la nuova Biblioteca Ragazzi, in due ampie e luminose stanze, inaugurata sempre oggi, oltre agli uffici comunali.

Il Comune ospiterà anche mostre temporanee e oggi è stata l’occasione per l’apertura della rassegna dell’artista spagnolo, ma cesenate d’adozione, Anton Roca, dal titolo "Io sono l'altro", dedicata al tema della diversità. Vengono esposte opere del periodo 1998-2017.

Dopo la valutazione della vulnerabilità sismica del palazzo da parte del Comune, l’edificio era stato inserito nel programma regionale degli edifici pubblici per i quali intervenire con interventi strutturali di adeguamento antisismico. Il progetto, per un valore complessivo di 417 mila euro, è stato approvato nel giugno 2016 e i lavori sono stati ultimati nell’ottobre 2018

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/02 14:27:00 GMT+2 ultima modifica 2019-02-02T15:39:41+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina