martedì,  8 maggio 2018

Turismo, Davide Cassani è il nuovo presidente di Apt: "Ottimo capitano per una squadra di alto livello"

L’assemblea dei soci dell’ente di promozione turistica regionale nomina anche il nuovo Cda

Bonaccini e Davide CassaniÈ ufficiale: Davide Cassani è il nuovo presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna. Nato a Faenza nel 1961, l’ex ciclista professionista, vincitore di due tappe al Giro d’Italia, oggi dirigente sportivo e dal 2014 Commissario tecnico della nazionale italiana maschile di ciclismo su strada e coordinatore di tutte le squadre nazionali, è stato eletto alla guida dell’ente di promozione turistica regionale dall’Assemblea dei soci di Apt, Regione e Unioncamere Emilia-romagna, dopo che il suo nome è stato proposto dalla Regione.

 

Il via libera è arrivato all’unanimità, così come la nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione, in cui entrano: il modenese Amedeo Faenza (presidente di Federalberghi Modena e membro del consiglio direttivo e della Giunta esecutiva di Federalberghi nazionale); la riminese Patrizia Rinaldis (presidente dell’Associazione albergatori di Rimini e membro del consiglio direttivo di Federalberghi nazionale e della Giunta di Federalberghi Emilia-Romagna); il bolognese Giovanni Trombetti (vice presidente Federalberghi Bologna) e la cervese Monica Ciarapica (membro della presidenza e della Giunta nazionale di Assohotel, e della presidenza e della Giunta di Confesercenti Emilia-Romagna).

 

 

Davide CassaniDavide Cassani

Ha svolto attività agonistica in club professionistici dal 1982 al 1996, dimostrandosi poi un apprezzato commentatore televisivo delle gare ciclistiche per Rai Sport, fino alla nomina a Ct della nazionale da parte della Federazione ciclistica italiana.

Da dirigente sportivo, si deve a lui l’impulso per il ritorno del Giro d’Italia Under 23 in Emilia-Romagna l’anno scorso, nel giugno 2017, quando qui si disputarono tre tappe, con la regione protagonista della 40esima edizione insieme a Marche e Abruzzo, per un tracciato che volle essere anche un segno di vicinanza e solidarietà ai territori colpiti negli ultimi anni da drammatici terremoti. Inoltre, sempre a lui si deve la nascita della Gran Fondo che porta il suo nome, considerata la classicissima d’apertura della stagione del ciclismo amatoriale, giunta quest’anno alla 24esima edizione e con una grande attenzione al ciclismo giovanile, con la categoria riservata ai giovanissimi. Una manifestazione che si svolge a Faenza e pensata anche nella logica dei grandi eventi sportivi come occasione di sviluppo e promozione turistica del territorio.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/05/08 17:43:00 GMT+2 ultima modifica 2018-05-08T17:44:08+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina