mercoledì,  4 luglio 2018

Rete politecnica, 100 opportunità formative post diploma per oltre 2mila ragazzi

Obiettivo: formare i tecnici che servono alle imprese dell'Emilia-Romagna per crescere e innovare. Dalla Regione oltre 12 milioni di euro per realizzarli

Formazione. studenti, computerAumentano i percorsi e le specializzazioni per formare i tecnici di cui le imprese dell’Emilia-Romagna hanno bisogno per crescere e innovare. È la Rete politecnica regionale, che mette a disposizione oltre 100 opportunità formative post diploma a cui potranno partecipare più di 2mila ragazzi in Emilia-Romagna: 20 corsi ITS, della durata di due anni e realizzati degli Istituti Tecnici Superiori, 50corsi IFTS, che prevedono un anno di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, e 32 percorsi più brevi di formazione superiore.
Si tratta di corsi finanziati dalla Regione con oltre 12 milioni di euro del Fondo sociale europeo e realizzati in collaborazione con enti di formazione, scuole, università e le stesse imprese. Obiettivo: fornire ai giovani competenze tecniche e tecnologiche attraverso lezioni in aula, laboratori e stage. Particolare attenzione sarà riservata ai percorsi su Industria 4.0, cioè la produzione industriale che integra le nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività degli impianti.

La Rete Politecnica

La Rete Politecnica costituisce uno dei quattro segmenti di ER educazione e Ricerca Emilia-Romagna, l'infrastruttura regionale che offre alle persone e alle imprese opportunità per acquisire conoscenze e competenze orientate alla specializzazione, all’internazionalizzazione e all’innovazione al fine di rafforzare, attraverso la qualificazione dei singoli, la competitività dei territori. È costituita dai percorsi realizzati dagli Istituti tecnici superiori (Its), dai percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts) e dai corsi di Formazione superiore

Istituti Tecnici Superiori (Its)

Per il biennio 2018/2020 le 7 Fondazioni Its dell'Emilia-Romagna realizzano 20 percorsi formativi biennali per conseguire il titolo di Tecnico Superiore, a cui potranno partecipare 445 persone.
Due le novità nell’offerta formativa di quest’anno: Tecnico Superiore per l'industrializzazione dei processi e del prodotto, che si terrà a Forlì, e Tecnico Superiore per il controllo e l'ottimizzazione dei processi industriali, a Reggio Emilia.
Quella realizzata dagli Its è una formazione post diploma non universitaria, che risponde ai fabbisogni di innovazione e specializzazione delle imprese dell’Emilia-Romagna, progettata e realizzata dalle Fondazioni di cui fanno parte imprese, università, enti di ricerca, istituti scolastici, enti di formazione professionali ed enti locali.
Tra i docenti degli Its vi è una presenza significativa di professionisti provenienti dal mondo del lavoro e, nel corso del biennio, gli studenti hanno l’opportunità di fare un’esperienza formativa all’interno di imprese anche con sede all’estero.
I percorsi, co-finanziati dalla Regione con oltre 6 milioni di euro del Fondo sociale europeo e risorse nazionali, durano 2 anni e rilasciano un diploma di Tecnico superiore valido a livello nazionale. Sono rivolti a giovani e adulti in possesso del diploma di scuola secondaria di II grado (maturità) e, per iscriversi, è necessario sostenere e superare una prova di accesso.
Iscrizioni entro il 16 ottobre.
Elenco dei percorsi Its attivati provincia per provincia

Istruzione e Formazione Tecnica e Superiore (Ifts)

Per l’anno formativo 2018/2019 la Regione ha approvato 50 percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) in tutto il territorio regionale, rivolti complessivamente a 1.002 potenziali destinatari.
I percorsi sono gratuiti, durano 800 ore e rilasciano al termine un certificato di specializzazione tecnica superiore valido a livello nazionale. I percorsi partiranno entro novembre 2018.
I giovani potranno frequentare i percorsi e conseguire il certificato di specializzazione tecnica superiore anche in apprendistato. Anche in questo caso, per iscriversi, è necessario sostenere e superare una prova di accesso.
Dei 50 corsi approvati, 13 fanno riferimento a specializzazioni dell'area professionale "Cultura, informazione e tecnologie informatiche" , 3 all'area "Manifattura e artigianato" , 27 all'area "Meccanica, impianti e costruzioni" , 2 all'area "Servizi commerciali" e 5 all'area "Turismo e sport" , per un totale di 17 diverse specializzazioni
Ai link indicati l’elenco completo dei percorsi Ifts suddivisi per provincia.

Corsi di Formazione superiore

Sono 32 i percorsi di formazione superiore che saranno approvati in tutto il territorio regionale per l’anno 2018/2019. I percorsi, finanziati con risorse del Fondo sociale europeo, sono gratuiti. Durano dalle 300 alle 600 ore e quest’anno rilasceranno al termine un certificato di competenze in Tecnico esperto nella gestione di progetti o una qualifica regionale di Progettista alimentare, Progettista ceramico, Progettista di prodotti multimediali, Progettista meccanico, Progettista moda. Anche in questo caso, per iscriversi, è necessario sostenere e superare una prova di accesso.
I corsi di formazione superiore saranno approvati entro l’estate e si potranno trovare alla pagina: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/07/04 12:23:00 GMT+1 ultima modifica 2018-07-04T15:11:49+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina