martedì,  18 dicembre 2018

Big data, l'Emilia-Romagna presenta ai Paesi del Mediterraneo la propria piattaforma di calcolo

Iniziative sul progetto del Tecnopolo di Bologna. L'assessore Patrizio Bianchi: "Ridurremo il divario tra Regioni nel Sud Europa"

Bologna, 18 dicembre 2018La piattaforma di super calcolo dell'Emilia-Romagna si presenta. E lo fa attraverso la Regione, che oggi l’ha illustrata ai rappresentanti di 13 Stati del bacino del Mediterraneo che partecipano al programma europeo Med e alle Regioni della Conferenza Inter mediterranea, componente geografica della più ampia Rete di Regioni marittime e periferiche.

Caratteristiche e contenuti del progetto sono stati illustrati oggi in occasione del seminario “Dal volume al valore: Big data, empowerment regionale e reti della catena del valore in una prospettiva mediterranea”, che si è svolto a Bologna con l’assessore al Coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, Patrizio Bianchi. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti istituzionali dedicati alle politiche di sviluppo e alle traiettorie di innovazione che caratterizzeranno le opportunità di crescita sociale ed economica nel bacino del Mediterraneo.

In particolare, la Regione ha promosso diverse iniziative che si svolgeranno tra il 18 e il 20 dicembre, per fare conoscere ai rappresentanti di Stati e Regioni del bacino del Mediterraneo il progetto - sostenuto appunto dall’Amministrazione regionale- del Tecnopolo di Bologna, che ha come elemento caratterizzante l’insediamento, a partire dal 2020, del Data center del Centro Meteo Europeo per le previsioni a medio termine. L'idea è quella di offrire collaborazione ai numerosi interlocutori istituzionali delle diverse macro regioni europee, affinché il potenziale di calcolo della piattaforma regionale sui big data diventi asse portante per politiche di area vasta, con molteplici obiettivi: contrastare gli effetti del cambiamento climatico, migliorare le capacità innovative dei sistemi produttivi regionali e accompagnare adeguatamente l’innovazione industriale con l’innovazione delle politiche per la società, a partire dalla salute e l’inclusione sociale e dalle trasformazioni del mercato del lavoro.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/12/18 16:32:44 GMT+1 ultima modifica 2018-12-18T16:32:44+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina