Piacenza

Nella provincia di Piacenza il dato sulla differenziata nel 2017 è al 61,1% (in calo rispetto al 63,4% del 2016); sono 4 i Comuni che nel 2017 hanno già raggiunto o superato “quota 73%” di raccolta differenziata, l’obiettivo fissato al 2020 dal Piano regionale dei rifiuti, e due sono a tariffazione puntuale. Tra questi ultimi Podenzano, sul podio con l’85,9% di separazione dei rifiuti. Secondo è Gazzola, che tocca il 76,2%, quindi San Giorgio Piacentino (altro Comune a tariffa puntuale) al 74,4% e Monticelli d'Ongina (73,9%).

Seguono Vigolzone (70,2%), Rottofreno (70,1), Pontenure (68,6), Rivergaro (68,2), Agazzano (67,3), Castel San Giovanni (67), Gragnano Trebbiense (66,9), Besenzone (66,3), Fiorenzuola d'Arda (66), Sarmato (65,8), Cadeo (65,5), Cortemaggiore (63,9), Castell'Arquato (63,7), Borgonovo Val Tidone (63,4), Caorso (63,3), Alseno (63,2), Castelvetro Piacentino (62,8), Ponte dell'Olio (62,6), Carpaneto Piacentino (61,9), Gossolengo (61,7), Villanova sull'Arda (58,7), Pianello Val Tidone (58,5), Nibbiano (57,7).

La città di Piacenza tocca il 57,5% di differenziata. E ancora: San Pietro in Cerro (57,2), Calendasco (55,9), Ziano Piacentino (54,9), Lugagnano Val d'Arda (52,1), Travo (51,1), Bobbio (50,1). E ancora: Bettola (49,5%), Caminata (35,2), Zerba (29,1), Piozzano (28,3), Morfasso (27,6), Gropparello (26,6), Ottone (24,9), Farini (23), Pecorara (22,5), Vernasca (21,5), Coli (17,2), Cerignale (15,9), Ferriere (9,8), Corte Brugnatella (8).

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/08/03 21:44:04 GMT+2 ultima modifica 2018-08-03T21:44:04+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina