La visita di Papa Francesco in Emilia-Romagna

Bonaccini: "Una straordinaria occasione di riflessione, nel nome di una società inclusiva, solidale e capace di accogliere"

01.10.2017

Papa Francesco a Bologna 2017"Tutti gli emiliano-romagnoli, l'intera comunità regionale, è grata a Papa Francesco per la visita di oggi nella nostra terra, prima e Cesena e poi a Bologna, la seconda in pochi mesi dopo quella nei luoghi del sisma, a Carpi e Mirandola, la scorsa primavera, a cinque anni dal terremoto.
E come allora, la presenza del Santo Padre, le sue parole, rappresentano una straordinaria occasione di riflessione, nel nome di una società inclusiva, solidale, capace di accogliere, nella quale non vi siano ultimi e la coesione, anche fra cittadini e istituzioni, sia elemento virtuoso di civismo, onestà, impegno per il bene comune".
Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha salutato la visita di Papa Francesco oggi a Cesena e a Bologna.
"E un grazie al Pontefice anche per le sue parole di sostegno al dialogo fra le parti sociali- ha proseguito Bonaccini- che in Emilia-Romagna stiamo concretamente portando avanti tutti insieme con il Patto per il Lavoro, che sta dando risultati importanti nella lotta alla disoccupazione, perché garantire lavoro significa in primo luogo garantire dignità alle persone”.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/10/2017 — ultima modifica 01/10/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it