Energia, a scuola sbocciano tanti progetti sostenibili e green

Agli studenti di cinque scuole dell'Emilia-Romagna il premio "Play Energy": a Casalecchio di Reno (Bo) la consegna dei riconoscimenti

09.03.2017

Foto di Righi Paolo - Copyright: Meridiana ImmaginiIl progetto di una Casa ecologica realizzato di una scuola elementare di Brescello (Reggio Emilia), quello di un Autoscontro energy delle scuole medie di Sant’Agata sul Santerno (Ravenna) e un Audit energetico a scuola realizzato dagli studenti di una scuola superiore di Casalecchio di Reno (Bologna). Sono queste delle scuole emiliano romagnole vincitrici della 13° edizione del concorso “Play Energy” promosso da Enel nelle scuole per diffondere la cultura energetica innovativa e sostenibile. A premiare i giovani studenti - a Casalecchio di Reno (Bologna) presso la Casa della Conoscenza - l’assessore regionale alle attività produttive, Palma Costi e il sindaco di Casalecchio, Massimo Bosso, che hanno consegnato i riconoscimenti alle classi vincitrici che con plastici, video, disegni, racconti, fumetti si sono cimentati su temi chiave quali innovazione, efficienza, sostenibilità e consumi intelligenti.

Gli studenti emiliano-romagnoli, oltre a ricevere in premio fotocamere solari, biciclette elettriche e l’installazione di impianti fotovoltaici, parteciperanno alla selezione nazionale del concorso la cui premiazione si svolgerà a Roma in primavera. Per la 13° edizione del premio sono state oltre 600 le scuole emiliano-romagnole che hanno partecipato al concorso presentando oltre 40 progetti.

“È bellissimo venire in queste aule e vedere progetti meravigliosi che ci parlano di un futuro che già c’è. La Regione- ha dichiarato Palma Costi Assessore Attività produttive e Piano Energetico Regione Emilia-Romagna - ha appena approvato il Piano Energetico decennale che determina una svolta nel delineare il futuro energetico del nostro territorio. Sarò una vera rivoluzione che riguarda non soltanto la capacità di innovazione ma darà frutti se avremo la capacità di coinvolgere in questa sfida ogni singolo cittadino, ogni famiglia, ogni impresa. Il lavoro fatto insieme agli studenti è l’investimento più forte che possiamo fare e per questo voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo importantissimo percorso”.

Per la categoria scuole primarie si è classificata al primo posto la scuola Telesforo Righi di Brescello (Reggio Emilia) con il progetto “Casa Ecologica”, coordinato dalle insegnanti Stefania Anzalone e Mara Rubizzi. Per la categoria scuole secondarie di primo grado si è affermata la scuola Giovanni Pascoli di Sant’Agata sul Santerno (Ravenna) con il progetto “L’autoscontro Energy” guidato dagli insegnanti Adriana Salamone e Marilisa Ficara. Per la categoria scuola secondaria di II grado, ha trionfato la scuola Itc Salvemini di Casalecchio di Reno (Bologna) con il progetto “Audit energetico a scuola” coordinato dalla professoressa Patrizia Tassinari. Sono saliti, inoltre, sul podio dei vincitori grazie all’assegnazione di due menzioni speciali gli studenti delle scuole Bambini di Sarajevo di Valsamoggia (Bologna) e una delegazione della Don Minzoni di Ravenna.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/03/2017 — ultima modifica 09/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it