Occupazione, "entro il 2018 la Regione assumerà i 90 precari"

L'annuncio del presidente Bonaccini in occasione della presentazione della legge di bilancio del prossimo anno

04.12.2017

Foto di Liviana Banzi, archivio Agenzia informazione e ufficio stampa Giunta Regione Emilia-Romagna La Regione Emilia-Romagna stabilizzerà entro il 2018, o nei primi mesi del 2019 i precari storici dell’ente. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto di legge della Giunta sul Bilancio del prossimo anno. Si tratta di coloro i quali abbiano maturato i 3 anni di anzianità entro il 31 dicembre 2017 e che siano idonei in una graduatoria.

“Abbiamo già messo da parte le risorse per giungere entro il 2018 a questo risultato”, hanno anticipato Bonaccini e l’assessore regionale al Bilancio, Emma Petitti. I precari regionali sono attualmente 90, 72 di categoria C e 18 di categoria D, “andando oltre le previsioni definite nell’accordo con le forze sociali il 2 agosto scorso”.

Il tema dell’occupazione (“una nostra ossessione”, ha detto Bonaccini) è stato uno degli elementi centrali nella presentazione del Bilancio, in cui è stato confermato l’obiettivo di potenziare l’azione anti-ciclica portata avanti attraverso il Patto per il lavoro insieme a parti sociali, territori, università e terzo settore.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/12/2017 — ultima modifica 04/12/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it