Turismo, l'Emilia-Romagna interviene sul tema delle concessioni demaniali

Corsini e Lolli: "Necessaria e urgente una legge complessiva di riordino. Occorre ridare fiducia agli operatori balneari"

26.02.2016

foto di Marco Caselli Nirmal, archivio Agenzia informazione e comunicazione Giunta regionale

Convocare con urgenza un Tavolo di confronto tra Governo e Regioni per definire una legge complessiva di riordino delle concessioni demaniali.

La richiesta giunge dall’assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna Andrea Corsini e dal coordinatore della Commissione Turismo e Industria alberghiera della Conferenza delle Regioni e Province Autonome Giovanni Lolli all’indomani del pronunciamento, da parte dell’Avvocatura generale dell’Unione europea, sulla proroga delle concessioni balneari.

“É giunto il momento - affermano -  di trovare una soluzione definitiva a questo tema per restituire fiducia agli operatori balneari, che sono una componente fondamentale dell’industria turistica italiana”.

Corsini e Lolli sottolineano dunque la necessità di una legge che, una volta definita nelle linee guida principali, venga condivisa con le Regioni, Anci e Associazioni di categoria e negoziata con l’Unione europea. 

“La legge - aggiungono - deve affermare il valore commerciale delle imprese balneari e stabilire che la determinazione dei canoni non sia effettuata sulla base dei valori dell’Osservatorio del mercato immobiliare. Inoltre è fondamentale che le nuove concessioni siano aggiudicate attraverso evidenza pubblica e che la loro durata sia rapportata agli investimenti. Per gestire il cambiamento deve poi esserci un congruo e adeguato periodo di transizione per le concessioni attuali. Non si può più aspettare - concludono Corsini e Lolli -: l’industria balneare, che da sola vale oltre il 60% del Pil del turismo nazionale, ha bisogno di risposte certe e veloci”. 

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/02/2016 — ultima modifica 26/02/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it