2 agosto 1980, Bologna ricorda le vittime della strage della stazione

A distanza di 33 anni le iniziative istituzionali in memoria delle vittime

In sintesi

Bologna ricorda le vittime della strage della stazione del 2 agosto 1980 che costò la vita a 85 persone. Alla “Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi”, organizzata dall'Associazione dei familiari delle vittime del 2 agosto in accordo con il Comune, partecipano, tra gli altri, la presidente della Camera Laura Boldrini, il ministro degli Affari regionali Graziano Delrio, il presidente della Regione Vasco Errani e la presidente dell’Assemblea legislativa Palma Costi. La giornata prevede diverse iniziative istituzionali, sportive e culturali. Al mattino si svolgono gli incontri istituzionali con appuntamento alle 10,10 in piazza Medaglie d'Oro per il minuto di silenzio. In serata si chiude in piazza Maggiore con il concerto della XIX edizione del concorso internazionale di composizione 2 agosto.

01.08.2013

Archivio Umberto Gaggioli - AnsaBologna si prepara a rinnovare la memoria delle vittime della strage della stazione, avvenuta 33 anni fa, il 2 agosto 1980. Una giornata densa di iniziative per ricordare le 85 persone scomparse nella tragica esplosione.
Alla “Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi”, organizzata dall'Associazione dei familiari delle vittime del 2 agosto in accordo con il Comune e a cui saranno presenti la presidente della Camera Laura Boldrini e in rappresentanza del Governo il ministro degli Affari regionali Graziano Delrio, parteciperà il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani e la presidente dell’Assemblea legislativa Palma Costi. Saranno inoltre presenti la vicepresidente della Giunta regionale Simonetta Saliera e gli assessori Paola Gazzolo, Massimo Mezzetti e Gian Carlo Muzzarelli. L’assessore Patrizio Bianchi presenzierà insieme alla collega Teresa Marzocchi alla cerimonia a San Benedetto Val di Sambro, e sarà in serata al concerto in piazza Maggiore.

La giornata si aprirà alle 6.30 al Parco della Montagnola, in piazza VIII Agosto con l'arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche 'Per non dimenticare'. Alle 8,15 in Sala Rossa a Palazzo d'Accursio si terrà l'incontro con i familiari delle vittime della Strage del 2 agosto. Alle 8,30 in Consiglio comunale si svolgerà l'incontro con l'Associazione dei familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le autorità ed i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione.

Alle 9,15, in piazza del Nettuno si concentreranno i Gonfaloni delle città. Da qui partirà il corteo lungo via Indipendenza. L'arrivo è previsto alle 10,10 in piazza Medaglie d'Oro, dove interverrà il presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Seguirà un minuto di silenzio in memoria delle vittime e l'intervento del sindaco di Bologna Virginio Merola.

Alle 10.50 sarà deposta una corona sul primo binario, davanti alla targa che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus e alle 11.15 dal piazzale Est della stazione partirà il treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro, con la deposizione di corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano e gli interventi del sindaco di San Benedetto Val di Sambro Gianluca Stefanini, della presidente dell'Associazione Familiari Strage treno 904 Napoli - Milano Rosaria Manzo, ed del vicepresidente della Provincia di Bologna Giacomo Venturi.
Alle 11.15 nella chiesa di San Benedetto (via dell’Indipendenza 64) sarà celebrata la Messa in suffragio da Monsignore Giovanni Silvagni, vicario generale della diocesi di Bologna.

Sempre a Bologna, alle 11.30 nel piazzale Cotabo, in via Stalingrado 65/13, avverrà la deposizione di corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980. Alle 17 al Centro sportivo Pallavicini (via Emilio Lepido 194/10) si terrà la decima edizione di “Lo sport ricorda”, triangolare di calcio fra le squadre del Consiglio comunale di Bologna, Rfi Bologna e Vigili del Fuoco.

In serata, alle 21.15, torna in piazza Maggiore la XIX edizione del concorso internazionale di composizione 2 agosto. Quest’anno sarà dedicato a partiture per voce solista e orchestra eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta dal maestro José Ramon Encinar e con il soprano Anna Maria Sarra, Clara Calanna, mezzosoprano, Gabriel Ribism, baritono e Valentina Pinto voce. Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio Tre Rai e in differita TV da 'La Musica di Rai Tre' giovedì 8 agosto.

Archivio news

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/08/2013 — ultima modifica 02/08/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it